Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp Bund poco mosso a 165 punti.

redazione

Prime battute senza sensibili variazioni per lo spread tra Btp e Bund che in avvio di giornata segna 165 punti. Il rendimento del titolo decennale italiano è al 2,05%. Avvio marginalmente positivo per Piazza Affari: il primo indice Ftse Mib segna un aumento dello 0,08%, l’Ftse It All-Share un rialzo dello 0,05%. Euro poco mosso alle prime battute sui mercati internazionali con la moneta unica europea che passa di mano a 1,1912 dollari molto vicino alle quotazioni di ieris era in chiusura di giornata (1,1209 alla chiusura di Wall street). Sullo yen la moneta unica quota 131,60. Le quotazioni dell’oro tornano in rialzo dopo il nuovo lancio missilistico in Nord Corea. Il lingotto con consegna immediata guadagna lo 0,4% a 1.334 dollari l’oncia. Prezzo del petrolio in lieve calo sul mercato after hour di New York dove i contratti sul greggio Wti con scadenza ad ottobre cedono 14 centesimi a 49,75 dollari al barile. Ad incidere anche la progressiva ripresa delle attività di tutte le raffinerie dopo il passaggio dell’uragano Harvey Perde 18 centesimi il Brent a 55,29 dollari. La Borsa di Tokyo termina l’ultima seduta della settimana in rialzo, con gli investitori che si concentrano sui dati macroeconomici in Usa, mentre il dollaro recupera terreno, malgrado l’ultimo lancio di un missile dalla Corea del Nord sul mare del Giappone. Il Nikkei segna una variazione positiva dello 0,52%, a quota 19.909,45, aggiungendo 102 punti. Sul fronte dei cambi la valuta nipponica si stabilizza a un valore di 110,40 sul dollaro – dopo le indicazioni migliori del previsto sull’inflazione Usa, e al cambio con l’euro lo yen tratta a 131,60.