Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp Bund in rialzo a 168 punti.

redazione

Avvio di settimana in rialzo per lo spread tra Btp e Bund che alle prime battute segna 168 punti contro i 165 della chiusura di venerdì. Il rendimento del titolo decennale italiano è a 168 punti. Piazza Affari apre in lieve rialzo.
Il primo Ftse Mib segna un +0,08% a quota 22.714,12 punti. Avvio di settimana in lieve calo per l’euro sui mercati internazionali con un dollaro che si fa più forte con gli annunci sulle nuove misure fiscali annunciate in Usa: la moneta unica passa di mano a 1,1765 dollari (1,1821 venerdì sera alla chiusura di Wall street) e a 132,80 yen. Scendono ancora le quotazioni dell’oro a fronte della ripresa del dollaro, sull’onda degli annunci della riforma fiscale annunciata dagli Usa e con i nuovi record di Wall street: in avvio di settimana sui mercati asiatici il lingotto con consegna immediata cede lo 0,5% a 1.273 dollari l’oncia. Avvio di settimana in calo per le quotazioni del petrolio dopo un mese come quello di settembre che ha visto rialzi di oltre il 9%. I contratti sul greggio Wti con scadenza a novembre cedono 6 centesimi a 51,50 dollari al barile. Il Brent scende a 56,57 dollari. Borse di Asia e Pacifico a scartamento ridotto con buona parte delle Piazze chiuse per le festività nazionali in Cina e Corea del Sud. Tra i pochi listini aperti Tokyo che chiude la prima seduta della settimana in leggero rialzo (Nikkei +0,22%), sostenuta dalla debolezza dello yen che da slancio ai titoli dell’export. Più consistente la crescita Sidney che sale dello 0,84%. ù Visti in positivo anche gli indici europei. Dal punto di vista macro attesi in Italia, Francia, Germania ma anche a livello europeo i dati del Pmi manifatturiero. Nel nostro Paese e nell’eurozona previsti poi i dati sul tasso di disoccupazione mensile. Dagli Usa nel pomeriggio in agenda gli indici Ism manifatturiero e spesa in costruzioni.