Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp Bund apre stabile a 248 punti.

redazione

Apertura di settimana senza sensibili variazioni per lo spread tra Btp e Bund che segna 248 punti come venerdì a fine giornata. Il rendimento del titolo decennale italiano sale al 2,54%. Euro in lieve rialzo in avvio di settimana a 1,1305 dollari contro gli 1,1298 di venerdì sera dopo la chiusura di Wall street. Nei confronti dello yen la moneta unica passa di mano a 126,60. Quotazioni dell’ oro in lieve calo sui mercati asiatici in avvio di settimana: il lingotto con consegna immediata cede lo 0,2% a 1.288 dollari l’oncia. Arrestano la corsa le quotazioni del petrolio dopo i forti rialzi della scorsa settimana. Ad incidere i dati sull’incremento ella produzione statunitense. Oggi i contratti sul greggio Wti con scadenza a maggio cedono 31 centesimi a 63,58 dollari l’oncia. Lieve frenata anche per il Brent che perde lo 0,3% a 71,36 dollari l’oncia. Borse positive in Asia e Pacifico, con Tokyo (+1,4%) sui massimi dallo scorso dicembre dopo il progresso segnato dalle esportazioni cinesi e dopo utili trimestrali in crescita negli Usa. Gli occhi però restano puntati sui negoziati tra Cina e Usa sui dazi, giunti ormai ad una fase cruciale. Bene Taiwan (+0,65%) e Seul +0,53%), invariata Sidney. Positive Shanghai +0,59%), Hong Kong (+0,25%) e Mumbai (+0,23%) ancora in fase di contrattazioni. In rialzo i futures sull’Europa e su Wall Street in vista dell’indice manifatturiero dello Stato di New York, previsto in rialzo di 8 punti a fronte dei precedenti 3,7. In calo il greggio Wti a 63,61 dollari al barile e l’oro a 1.287,7 dollari l’oncia, mentre lo yen è sostanzialmente stabile sull’euro e sul dollaro. Sugli scudi a Tokyo il colosso delle Tlc Softbank (+3,05%), insieme agli estrattivo-minerari Sumitomo Metal (Mining (+3,1%) e Mitsubishi materials (+3,65%), sulle prospettive di crescita del consumo di acciaio cinese.