Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp Bund apre stabile a 189 punti.

redazione

Avvio di giornata senza sensibili variazioni per lo spread fra Btp e Bund che segna alle prime battute della giornata 189 punti, come ieri in chiusura di giornata. Il rendimento del titolo decennale italiano è però ancora in salita al 2,24%. Euro in lieve calo in avvio di giornata sui mercati: la moneta unica passa di mano a 1,0537 sul dollaro (1,0569 ieri dopo la chiusura di Wall street). La moneta unica si apprezza invece nei confronti dello yen a quota 120,61.  Continua la discesa del prezzo dell’oro sui mercati asiatici dove si rafforza la convinzione tra gli investitori per un possibile rialzo dei tassi negli Stati Uniti a marzo. Il lingotto con consegna immediata passa di mano a 1.204 dollari l’oncia. Quotazioni del petrolio in recupero dopo il crollo della vigilia in seguito ai dati sulle scorte Usa in netto aumento. I contratti sul greggio Wti con scadenza ad aprile passano di mano a 50,71 dollari al barile contro la quotazione di 50,29 di ieri sera a fine giornata. Il Brent recupera 54 centesimi a 53,65 dollari al barile. Ieri le quotazioni avevano subito il calo più consistente in più di un anno. Le Borse asiatiche sono in calo dopo il crollo del petrolio in seguito ai dati sulle scorte Usa in netto aumento. Stamane, invece, prezzo del greggio è in recupero a 50,71 dollari al barile. Gli investitori asiatici guardano con interesse alle mosse delle banche centrali con la riunione di oggi della Bce e le decisioni della Fed sui tassi di interesse. In Cina salgono i prezzi alla produzione mentre l’inflazione al consumo ha mancato le stime. La Borsa di Tokyo ha concluso gli scambi in rialzo con l’indice Nikkei in aumento dello 0,34%. Lo yen si indebolisce sul biglietto verde superando quota 114,50 sul dollaro, e riportandosi a un valore di 120,60 sull’euro. In terreno negativo Hong Kong (-1,2%), Shanghai e Shenzhen (-0,7%) e Seul (-0,2%).