Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp/Bund apre stabile a 166 punti

redazione

Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 166 punti. Il rendimento del decennale italiano è pari all’1,22%. Euro stabile all’avvio dei mercati. La moneta unica segna 1,1306 rispetto al dollaro (-0,02%) . In Asia lo yen scambia a 107,5. Avvio negativo per Piazza Affari: l’indice Ftse Mib ha aperto in calo dello 0,47%, l’Ftse All share in ribasso 0,45%.  L’espansione del virus Covid negli Stati Uniti deprime il prezzo del petrolio sui mercati che temono un ritorno della contrazione della domanda. Il Wti del Texas cede l’1,2% a 40,1 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord perde l’1,3% a 42,6 dollari. I timori sull’espansione del Covid che, in alcuni paesi non ha perso forza e anzi guadagna terreno e la recessione, spingono la domanda dei beni rifugio. Il prezzo dell’oro resta così sui massimi degli ultimi 8 anni e segna 1783 dollari l’oncia (-0,05%). Mercati azionari asiatici e del Vecchio continente incerti, con l’eccezione delle Borse cinesi ancora trainate dalle indicazioni dei media statali che vedono un trend positivo e hanno invitato gli investitori privati ad acquistare titoli cinesi. Così Tokyo ha chiuso in calo dello 0,4% con l’indice Nikkei 225 anche per la spesa interna crollata in maggio, mentre Hong Kong si avvia alla conclusione della seduta in ribasso dello 0,7% appesantita ancora dalle tensioni politiche. In rialzo invece di un punto percentuale Shanghai e di due e mezzo il listino ‘tecnologico’ di Shenzhen, mentre Seul cede l’1%. Piatta la chiusura di Sidney, in controtendenza insieme alle Borse cinesi quella di Bangkok, che cresce oltre il punto percentuale. Deboli i futures sull’avvio dei mercati europei.