Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp-Bund apre stabile a 152 punti

redazione

bcc2

Piazza Affari ha aperto la seduta debole. In avvio di contrattazioni il Ftse Mib cede lo 0,09% a 21.774 punti. Lo spread tra Btp e Bund apre stabile a 152 punti con un rendimento all’1,98% in linea con l’andamento di ieri. L’euro è stabile in avvio degli scambi in Europa a 1,1879 dollari da 1,1882 della chiusura di ieri a Wall Street. Contro lo yen la moneta unica vale 130,83. Quotazioni dell’oro poco mosse sui mercati asiatici dove gli investitori si mantengono cauti dopo i rialzi del metallo prezioso a luglio. Il lingotto con consegna immediata passa di mano a 1.267 dolari l’oncia con un’oscillazione che in tutta la settimana non è stata mai maggiore dello 0,2%  Quotazioni del petrolio in calo a fronte dell’aumento della produzione in Usa e nei paesi Opec; i contratti sul greggio Wti con scadenza a settembre cedono 10 centesimi a 48,93 dollari al barile; anche il Brent perde 10 centesimi a 51,91. Le Borse asiatiche chiudono in calo con gli investitori che guardano con timore ad un ipotetico stallo dell’amministrazione degli Stati Uniti sulla vicenda delle indagini relative ai legami finanziari del presidente Donald Trump e del suo entourage con la Russia. Tokyo termina l’ultima seduta della settimana in calo con l’indice Nikkei che ha ceduto lo 0,38%. L’instabilità a livello politico si è fatta sentire principalmente sullo yen, che si rivaluta al cambio col dollaro, poco sopra un valore di 110. A contrattazioni ancora in corso Hong Kong è sulla parità. Shanghai guadagna lo 0,2% mentre Shenzhen è piatta (-0,04%). Seul guadagna lo 0,4%. Sydney cede lo 0,2%. Sul fronte macroeconomico oggi sono attesi i dati sulla bilancia commerciale e sulla disoccupazione negli Stati Uniti, la produzione industriale in Spagna e le vendite al dettaglio in Italia.