Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp/Bund apre stabile a 137 punti.

redazione

Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund che, nei primi scambi, segna quota 137 punti, lo stesso livello della chiusura di martedì. Il rendimento del decennale è pari allo 0,91%. Euro in lieve rialzo all’avvio di giornata. La moneta unica segna 1,1033 dollari con un aumento dello 0,05%. La sterlina guadagna qualche posizione a 1,262 dollari (+0,1%) mentre in Asia lo yen è stabile a 108,31 (-0,08%). Oro poco mosso sui mercati che attendono l’esito dei negoziati fra Usa e Cina sui dazi, da cui arrivano ora segnali non positivi, per prendere una direzione.
Il metallo con consegna immediata scambia così a 1492 dollari l’oncia (-0,08%). I timori per un esito non positivo dei negoziati in corso fra Usa e Cina, dopo il moderato ottimismo dei giorni scorsi, deprimono il prezzo del petrolio sui mercati. Il greggio Wti scende dello 0,6% a 53,2 dollari al barile mentre il Brent perde lo 0,69% a 58,93 dollari. Borse di Asia e Pacifico in gran parte caute con l’eccezione di Tokyo che, dopo il lunedì di festività, strappa a +1,87%. In deciso calo le Piazze cinesi (Hong Kong -0,17%, Shanghai -0,49% e Shenzhen -1%) sulle attese dell’esito dei negoziati sul commercio tra Usa e Cina, paese quest’ultimo dove l’inflazione a settembre è salita ai massimi da novembre 2013. Poco mosse Seul (+0,04%) e Sydney (+0,14%). Sul fronte dei cambi l’euro in lieve rialzo all’avvio di giornata. La moneta unica segna 1,1033 dollari con un aumento dello 0,05%. In calo il petrolio con il Il greggio Wti che scende a 53,2 dollari. I future sull’Europa sono positivi. Tra dati macro attesi l’indice zew e in Italia il dato sulla spesa pubblica e il sommerso secondo l’Istat. Dagli Stati Uniti l’indice manifatturiero e il bilancio del budget federale.