Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp/Bund apre invariato a 246 punti base.

redazione

Apertura invariata per lo spread fra Btp e Bund che segna 246 punti, sullo stesso livello della chiusura di ieri quando aveva mostrato un deciso ribasso, scendendo sotto la soglia dei 250 punti. Il rendimento del decennale è pari al 2,59%. Avvio stabile per le quotazioni dell’euro in attesa della riunione della Bce che dovrebbe tagliare le stime di crescita per l’eurozona, così come hanno già fatto diversi organismi internazionali e dare indicazioni sul programma di prestiti alle banche. La moneta unica scambia a 1,1305 dollari (-0,02%). In Asia il calo delle borse rafforza lo yen a 111,7 (+0,1%). Quotazioni dell’oro poco mosse sui mercati. Il metallo con consegna immediata passa di mano a 1285 dollari l’oncia (-0,1%). Fra gli investitori c’è attesa per la riunione odierna della Bce e si valutano i tagli delle stime dell’economia mondiali. Sullo sfondo ancora i negoziati fra Usa e Cina sui dazi. Petrolio poco mosso sui mercati. Il Wti del Texas sale leggermente dello 0,1% a 56,2 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord passa di mano a 66,1 (+0,1%). Il mercato valuta il taglio delle stime dell’economia mondiale e la riunione della Bce di oggi (che anch’essa probabilmente ridurrà le previsioni di crescita dell’eurozona). Attesa anche per i negoziati fra Usa e Cina sui dazi. Le Borse asiatiche chiudono in calo in scia con la correzione degli indici azionari statunitensi. Si guarda con timore alle prospettive di crescita globale dopo i dati dell’Ocse. Sullo sfondo resta l’attesa per la riunione della Bce e la conferenza stampa di Mario Draghi e per gli esiti delle trattative Usa e Cina sul fronte del commercio globale.
Tokyo termina la seduta in negativo con l’indice Nikkei che cede lo 0,65%. Sul mercato dei cambi lo yen è invariato sul dollaro, a un valore di 111,70, e a 126,30 sulla moneta unica. A mercati ancora aperti in rosso Hong Kong (-0,7%) e Seul (-0,4%), piatta Mumbai mentre sono in rialzo Shanghai (+0,1%) e Shenzhen (+0,4%). Sul fronte macroeconomico in arrivo i dati sul Pil del quarto trimestre 2018 dell’eurozona, le vendite al dettaglio di gennaio in Italia e dagli Stati Uniti le richieste di sussidi della disoccupazione e l’indice di produttività e costo del lavoro.