Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp-Bund apre in calo a 240 punti.

redazione

Scende in apertura lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale segna 240 punti base dai 246 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano, ieri vicinissimo alla soglia del 2%, è ora all’1,84%. L’euro è poco mosso questa mattina. La moneta unica vale 1,0841 dollari (+0,06% rispetto a ieri) e 115,32 yen (-0,1%).  Sono stabili questa mattina le quotazioni dell’oro sui mercati internazionali. Il metallo prezioso vale 1.715 dollari l’oncia, in lieve flessione dello 0,1%, dopo aver messo a segno ieri un rialzo dell’1,8%.  I prezzi del petrolio tornano a salire dopo lo stop di ieri. Il Wti americano guadagna nel mercato after hours di New York l’1,5%, portandosi a 23,91 dollari al barile. Il Brent segna invece un +1,2% a 29,80 dollari. Il greggio di riferimento europeo ha registrato questa settimana un rialzo del 13%.  I mercati azionari asiatici e del Pacifico si apprestano a chiudere la loro ultima seduta della settimana ampiamente in positivo, anche sulla spinta della ricostruzione da parte dei media statali cinesi di un contatto tra rappresentati del dipartimento del Commercio statunitensi e di Pechino per realizzare la prima parte degli accordi di settore in chiave anti-dazi. In quello che viene vissuto dagli operatori come un tentativo di disgelo tra i due giganti economici, Tokio con l’indice Nikkei 225 segna in chiusura una crescita superiore ai due punti percentuali, Hong Kong e le Borse cinesi un aumento che ondeggia sull’1%. Seul si muove tra rialzi dell’1% dell’indice generale e di due punti del tecnologico Kosdaq, in positivo dello 0,7% Sidney. Piatta Singapore, in lieve calo Giakarta. Positivi i futures sull’avvio dei listini europei.