Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp-Bund apre a 150 punti con nuovo governo

redazione

La nascita del nuovo governo Pd-M5S diffonde fiducia sui mercati. Lo spread tra Btp e Bund apre a 150 punti base, dai 158 della chiusura di ieri, con un tasso di interesse sul decennale italiano che aggiorna il minimo storico allo 0,82%. L’euro è poco mosso questa mattina nei confronti del dollaro. La moneta unica vale 1,9076 dollari ed è in leggero rialzo rispetto allo yen a 116,58. Prezzo dell’oro in rialzo questa mattina. Il metallo prezioso è scambiato a 1.540 dollari l’oncia, proprio mentre un report di Bnp Paribas indica come raggiungibile la soglia dei 1.600 dollari. A spingere le quotazioni sarebbero, secondo gli analisti della banca, la guerra dei dazi Usa-Cina e un possibile nuovo taglio dei tassi da parte della Fed. Prezzo del petrolio in ripresa sui mercati asiatici dopo il tonfo di ieri. Il greggio Wti, che nella serata di ieri aveva registrato un calo del 2%, scendendo appena sotto la soglia dei 54 dollari, si è portato a 54,14 dollari al barile, con un guadagno di 20 centesimi. Il Brent quotato a Londra è salito a 58,38 dollari (+21 centesimi). Borse asiatiche generalmente positive, con Hong Kong, ancora aperta, salita fino al 4% con le indiscrezioni sul ritiro della contestata legge sulle estradizioni da parte del governatore Carrie Lam. Cauta Tokyo (+0,12%), bene Taiwan (+0,94%) e Seul (+1,16%), debole Sidney (-0,31%), mentre Shanghai (+0,16%) e Mumbai (-0,03%) sono ancora aperte. Positivi i futures sull’Europa e su Wall Street, in attesa del voto a Westminster su un ulteriore rinvio della Brexit e di possibili elezioni anticipate, dello scioglimento della riserva per il nuovo governo da parte di Giuseppe Conte e del Beige Book della Fed atteso alle 20. Sulla piazza di Hong Kong balzo degli immobiliari Wharf Re (+8,7%), New World (+8%) e Sun Hung Properies (+7,04%). Bene il colosso bancario Hsbc Holding (+3,4%).