Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp-Bund a 260,8 punti base

redazione

E’ poco mosso questa mattina lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale tra i due decennali è a 260,8 punti base con un tasso di rendimento per il titolo italiano del 2,36%. Euro in lieve calo rispetto al dollaro nei primi scambi della mattinata. La moneta unica europea è scambiata a 1,1310 dollari, contro 1,1335 di venerdì sera, e a 122,85 yen. Il prezzo del petrolio sale ancora dopo l’impegno sulle forniture espresso venerdì da Russia e Arabia Saudita che hanno alimentato le attese per un taglio delle quote della produzione alla prossima riunione dell’Opec. Il Wti ha guadagnato a New York lo 0,5% (dopo il +2,7% messo a segno venerdì), salendo a 54,26 dollari al barile. Il Brent a Londra ha registrato un rialzo dello 0,4% arrivando a 63,53 dollari. Le Borse asiatiche chiudono in forte rialzo dopo l’accordo tra Usa e Messico che di fatto evita l’introduzione di nuovi dazi e sostiene il comparto dell’auto giapponese ben posizionato nel Nord America. Nonostante l’andamento positivo dei mercati, gli investitori restano in attesa degli sviluppi sulle trattative tra Usa e Cina sul commercio globale e guardano alla crescita economica dell’area che procede a ritmi più lenti rispetto a quella statunitense. In positivo Tokyo (+1,20%). Sul mercato valutario lo yen perde terreno sul dollaro a 108,50, e si indebolisce e 122,80 sull’euro. A mercati ancora aperti corre la Cina con Shenzhen (+1,2%) e Shanghai (+0,8%). Bene anche Hong Kong (+2,1%), Mumbai (+0,3%) e Seul (+1,2%).
Sul versante degli appuntamenti macroeconomici in arrivo i dati sulla produzione industriale italiana, dal Regno Unito il Pil e la bilancia commerciale, la fiducia degli investitori dell’Eurozona e dagli Usa l’indice sul mercato del lavoro.