Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp-Bund a 193,2 punti base

redazione

Apertura in lieve calo per lo spread tra Btp e BUnd. Il differenziale tra decennale tedesco e italiano è sceso stamani a quota 193,2 punti base dai 196 della chiusura di ieri. Il rendimento del Btp è all’1,52%. Euro in rialzo questa mattina sui mercati valutari internazionali. La valuta europea viene scambiata a 1,085 dollari contro gli 1,0730 della chiusura di ieri sera a New York. L’euro sale anche nei confronti dello yen a 119,76 (109,84 ieri). L’oro è in rialzo e sfiora i 1.600 dollari l’oncia. Spinto dalle misure della Fed per proteggere l’economia Usa l’oro ha registrato un rialzo del 2% a quota 1.584,51 dollari l’oncia. In scia avanzano anche argento e palladio (oltre il 6%) e platino (3%). Il petrolio continua ad avanzare anche questa mattina dopo il rialzo segnato ieri sera sui mercati americani. Il Wti con consegna a maggio guadagna il 4,8% a 24,47 dollari al barile, il Brent avanza del 4,1% a 28,14 dollari al barile. Tokyo, Hong Kong e Sydney – considerati dei benchmark per i mercati – rimbalzano all’unisono dopo aver toccato il fondo nelle scorse sedute, ai minimi dal 2016. E’ un buon inizio per i mercati con un dollaro che invece si ritrae, segno – secondo gli operatori, di una riduzione dello stress. Il Nikkei ha guadagnato il 7,13%, Hong Kong il 4,43%, Shanghai il 2,34%, Shenzhen il 2,11%, Sydney il 4,7% e la Corea strappa dell’8,6%. Il segno positivo arriva dopo la mossa senza precedenti da parte della Federal Reserve che dà supporto ad ampie fasce del sistema finanziario degli Stati Uniti. Secondo gli analisti però “con la storia piena di proverbiali ‘rimbalzi di un gatto morto’, molti restano alla finestre”. Intanto però i futures S&P 500 crescono del 4,5%, i futures sull’Euro Stoxx 50 del 4,8% e l’indice MSCI Asia Pacific è aumentato del 4,9%. Lo yen è aumentato dello 0,7% a 110,43 per dollaro, l’euro ha guadagnato l’1% a 1,0830 dollari, la sterlina britannica ha guadagnato l’1% a 1,1657 dollari.