Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp-Bund a 167 punti.

redazione

Spread tra il Btp italiano e il Bund tedesco apre in lieve rialzo a 167 punti contro i 165 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è al 2,04%. Euro poco mosso sul dollaro ai primi scambi sui mercati valutari europei: la moneta unica europea è scambiata a 1,1920 dollari come ieri dopo la chiusura di Wall street. Con le tensioni in Corea del Nord resta invece ai massimi lo yen che passa di mano con la valuta europea a 129,66. Quotazioni dell’oro sempre al top sui mercati asiatici con le tensioni in Corea del Nord. Il lingotto con consegna immediata vale 1.348 dollari l’oncia, mantenendosi da un anno a questa parte. Prezzo del petrolio in lieve calo sul mercato after hour di New York dove i contratti sul greggio Wti con consegna immediata perdono 9 centesimi a 48,57 dollari al barile mentre il Brent perde lo 0,4% a 53,16 dollari. Le tensioni internazionali legate alle esercitazioni militari della Corea del nord appesantiscono i mercati asiatici che, per la gran parte, navigano in terreno negativo. Gli analisti ritengono comunque che gli effetti della ‘minaccia atomica’ siano attenuati dal fatto che gli investitori ritengano improbabile lo scoppio di un conflitto. La Borsa di Tokyo ha perso lo 0,14% a 19.357 punti, mentre lo yen ha continuato ad apprezzarsi sulle principali valute. Seul cede invece lo 0,3%. Deboli le piazze cinesi: Shanghai è sulla parità mentre Shenzhen sale dello 0,16%. In calo sia Hong Kong, che scivola dello 0,67%, sia Sidney, che scende dello 0,3%. Le tensioni in Corea del Nord frenano le Borse ma spingono le quotazioni dell’oro, che vale 1.348 dollari l’oncia. I mercati sono intanto in attesa della riunione di domani della Bce, che potrebbe cominciare ad affrontare il tema della riduzione del Qe, mentre l’Euro continua a essere scambiato a 1,1920 dollari, come ieri dopo la chiusura di Wall street.