Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp/Bunbd apre in calo a 257punti.

redazione

Apertura un calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 257 punti contro i 259 della chiusura di giovedì. Il rendimento del decennale è pari al 2,32%. Euro stabile all’avvio dei mercati. La moneta unica è scambiata a 1,1272 dollari (-0,04%). In Asia lo yen è poco mosso (+0,1% a 108,32). Oro in rialzo sui mercati. Il metallo con consegna immediata avanza dello 0,3% a 1345 dollari l’oncia. Lo scambio reciproco di accuse fra Iran e Usa sulla responsabilità dell’attacco alle due petroliere nel Golfo dell’Oman tiene in rialzo il prezzo del greggio sui mercati con il Wti che sale dello 0,4% a 52,49 e il Brenta a 61.81 (+0,8%). Intanto, secondo i dati dell’agenzia governativa Eia, l’import di petrolio degli Stati Uniti dai paesi Opec crolla ai minimi degli ultimi 33 anni a 1,5 milioni di barile al giorno grazie all’aumento della produzione nazionale e alle sanzioni al Venezuela, rendendo il paese meno dipendente dall’estero. Borse asiatiche in rosso con le tensioni in Medio Oriente dopo l’attacco a due petroliere nel Golfo dell’Oman ed i dati sull’economia cinese. Sullo sfondo pesa l’incognita delle trattative tra Usa e Cina sul fronte del commercio internazionale. Tokyo (+0,40%) archivia la settimana in positivo. Sul mercato valutario lo yen si è apprezzato a 108,20 sul dollaro, e poco sopra 122 sull’euro. A contrattazioni ancora in corso è in rosso la Cina con Shanghai (-0,65%) e Shenzhen (-1,29%). In calo anche Hong Kong (-0,58%), Seul (-0,51%) e Mumbai (-0,48%).
Sul versante macroeconomico in arrivo dall’Italia una serie di dati economici sull’industria e l’inflazione a maggio. Dagli Stati Uniti la produzione industriale, le vendite al dettaglio e la fiducia dei consumatori.