Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – L’Euro si rafforza sul dollaro all’avvio di giornata.

redazione

L’Euro si rafforza sul dollaro all’avvio di giornata con il mercato che attende il vertice europeo per affrontare l’emergenza coronavirus. La moneta unica sale dello 0,3% a 1,0915 dollari. In Asia lo Yen passa di mano a 110 sul dollaro. Prezzo dell’oro stabile sui mercati. Il metallo con consegna immediata scambia a 1603 dollari l’oncia (-0,06%). Prezzo del petrolio di nuovo in calo dopo il recupero dei giorni scorsi. Il greggio Wti cede il 3,2% a 23,7 dollari al barile. Il Brent del Mare del Nord arretra del 2% a 26,84 dollari. Seduta contrastata per le principali borse di Asia e Pacifico, frenate solo in parte dall’emergenza per il Covid-19 scattata in Giappone. Dopo che la Governatrice di Tokyo ha invitato i cittadini a stare in casa a seguito di nuovi contagi nella Capitale sono scattate le vendite in Borsa, con un calo finale del 4,51%. Più caute Shanghai (-0,6%), Shenzhen (-0,8%) e Seul (-1,09%), positive Taiwan (+0,95%) e Sidney (+2,31%). Contrastate anche Hong Kong (-0,77%) e Mumbai (+5,28%), entrambe ancora in fase di contrattazioni. Negativi i futures sull’Europa e sugli Usa dopo il calo della fiducia delle imprese in Francia e dei consumatori in Germania ed in attesa del bollettino economico della Bce. Da Oltreoceano invece sono attesi la bilancia commerciale di febbraio, le scorte al dettaglio e all’ingrosso, il Pil trimestrale, le nuove richieste di sussidi e l’indice manifatturiero della Fed di Kansas City. Ieri la giornata si era conclusa con il segno positivo per tutte le borse europee una seduta che ha mostrato repentini cambiamenti di direzione con ampia volatilità. Grazie all’andamento di Wall Street che, dopo un avvio deludente, nel pomeriggio ha trovato la strada del progresso (Dow Jones +4,24% e Nasdaq +1,27% alle 17 e 30) Milano ha chiuso con un apprezzamento dell’1 e 74%. Questa la fotografia delle altre chiusure: Francoforte +1,71%, Parigi +4,45% e Londra +3,46%. Lo spread btp/bund è sceso a 185 punti base con il rendimento dei nostri decennali all’1 e 57%. L’euro si apprezza e sale a quota 1,08 e 35 contro dollaro.