Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – La Borsa di Milano apre in rialzo (+0,07%)

redazione

La Borsa di Milano apre in leggerissimo rialzo (+0,07%). L’indice Ftse Mib sale a 21.377 punti. Le Borse europee aprono contrastate. A Parigi l’indice Cac 40 cede lo 0,02% e a Francoforte il Dax lo 0,03% mentre a Londra il Ftse 100 è positivo dello 0,15%. Quotazioni dell’euro sostanzialmente stabili in avvio dei mercati: la moneta unica europea passa di mano a 1,1289 contro il valore di 1,1288 di ieri sera dopo la chiusura di Wall Street. Rispetto allo yen la moneta unica vale 121,07. Quotazioni del petrolio rallentano dopo il rialzo di ieri. Il greggio Wti passa di mano a 56,7 dollari al barile (-0,65%) mentre il Brent è venduto a 64,06 dollari (-0,61%). Le Borse asiatiche sono contrastate al termine di una settimana che ha visto le principali banche centrali mondiali orientarsi verso politiche più accomandanti ma con gli investitori preoccupati per le rinnovate tensioni in Medio Oriente dopo l’abbattimento di un drone Usa da parte di Teheran. Tokyo ancora aperta (-0,85%) cede: l’aumento dei prezzi energetici ha spinto al rialzo l’inflazione che però resta al di sotto dell’obiettivo della Boj. Le piazze cinesi invece sono positive: Shanghai +0,4%, Shenzhen +1,2%. A contrattazioni ancora in corso perde circa mezzo punto percentuale Hong Kong, con le proteste per il ritiro definitivo della legge sulle estradizioni in Cina che non accennano a placarsi. Oggi gli occhi dei mercati sono puntati su Bruxelles con la chiusura del lavori del Consiglio europeo, sui dati degli acquisti dell’industria tedesca e l’indice delle manifattura Ue, oltre ad una serie di dati dagli Usa, tra cui quello sulle vendita delle case.