Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – La Borsa di Milano apre in calo, -0,43%

redazione

La Borsa di Milano apre in calo. L’indice Ftse Mib cede in avvio lo 0,43% a 19.918 punti. Le Borse europee aprono in ribasso. A Francoforte l’indice Dax cede lo -0,14%. A Parigi il Cac 40 lascia lo 0,21%. A Londra l’Ftse 100 è in ribasso dello 0,2%.Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna quota 209 punti, sullo stesso livello della chiusura di mercoledì. Il rendimento espresso è pari al 2,27%. Prezzo del petrolio quasi invariato sui mercati all’avvio della giornata. Il greggio Wti del Texas viene scambiato a 53,08 dollari al barile (-0,03%) mentre il Brent segna quota 55,8 dollari, -0,08%  Borse asiatiche contrastate, con Tokyo in flessione e gli indici cinesi in rialzo. Sulla piazza giapponese (-0,68%), in calo per il terzo giorno, ha pesato soprattutto il rafforzamento del dollaro americano, con il Bloomberg Dollar Spot Index ai minimi da 200 giorni. Nel finale, ripiegando di misura lo yen, il mercato azionario ha anche recuperato dai minimi di seduta. A sostenere i rialzi ad Hong Kong (+0,2%, in corso) è stato invece il balzo inaspettato dell’export cinese grazie alla ripresa della domanda globale, con un surplus commerciale a marzo di 23,9 miliardi di dollari, inferiore a 12 mesi fa ma oltre le attese di mercato. Shanghai viaggia sulla parità, l’indice Shenzhen sta guadagnando lo 0,4%. In Corea del Sud prosegue intanto il recupero del listino (+0,8%, in corso) e dello won. In calo dello 0,7% Sydney (in corso). Sui mercati europei è atteso intanto un avvio in flessione, con i future a giugno sui principali indici in calo dello 0,2%.