Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Euro poco mosso all’avvio di giornata si scambia a 1,1043 dollari (-0,04%).

redazione

Euro poco mosso all’avvio di giornata dove scambia 1,1043 dollari (-0,04%). Stabile la sterlina a 1,234 dopo che la Camera di Comuni ha bocciato la data delle elezioni per il 15 ottobre, chiesta dal premier britannico Boris Johnson. In Asia lo yen scende ai minimi delle ultime 5 settimane a 107,4 sulla prospettiva di nuovi colloqui Usa-Cina nella guerra dei dazi. Lieve calo per il prezzo dell’oro che scambia a 1490 dollari l’oncia, con un ribasso dello 0,5%. Da inizio anno il metallo è salito del 16% a seguito della decisione delle principali banche centrali di riavviarsi su un sentiero di politica monetaria accomodante, provocando così il ribasso di dollaro ed euro. L’oro è comunque ancora lontano dai livelli attorno ai 1900 dollari toccati nel 2011. Il prezzo del petrolio Wti risale sulla soglia dei 58 dollari. Il greggio del Texas scambia a 57,9 (+0,21%) mentre il Brent avanza dello 0,16% a 62,69 dollari. Borse di Asia e Pacifico in ordine sparso con Tokyo in rialzo (+0,35%) sul deprezzamento dello yen che favorisce l’export. E mentre si attendono sviluppi sulle trattative del commercio internazionale tra Cina e Usa si mostrano deboli tanto Shanghai (-0,05%) quanto Shenzhen (+0,055) così come Hong Kong (+0,03%) con le proteste nelle strade che non si allentano. Positiva Seul (+0,61%), segno meno invece per Sydney (-0,51%). Previste fiacche le Piazze europee con il mercato che guarda a giovedì e alle decisioni di Mario Draghi da presidente della Bce con un possibile Qe e a un taglio dei tassi. Una mossa quest’ultima che potrebbe essere anche nelle intenzioni dalla Fed. Sotto la lente resta la Brexit mentre la Camera dei Comuni ha respinto la mozione Johnson per la convocazione di elezioni anticipate il 15 ottobre. Tra i macro la produzione industriale di Francia e Italia, gli indici dei salari e la variazione nella richieste di sussidi di disoccupazione nel Regno Unito.