Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Euro in lieve calo a 1,1207 dollari

redazione

Avvio di giornata in lieve calo per l’euro sul dollaro: la moneta unica europea passa di mano a 1,1207 dollari a fronte del valore di 1,1238 di ieri sera dopo la chiusura di Wall street. Sullo yen la moneta unica passa di mano a 120,7. Restano robuste le quotazioni dell’oro sui mercati asiatici dove il lingotto con consegna immediata passa di mano a 1.771 dollari l’oncia con un leggerissimo calo (0,06%) rispetto alle quotazioni della vigilia. Spinto dai timori per le conseguenze della pandemia, il prezzo dell’oro negli ultimi 3 mesi è salito del 12%. Quotazioni del petrolio in lieve calo dopo gli aumenti dei giorni scorsi. Il greggio Wti cede lo 0,73% a 39,41 dollari al barile; il Brent perde lo 0,7% a 41,42 dollari al barile. Le Borse asiatiche chiudono in rialzo dopo il via libera della Cina alla legge sulla sicurezza nazionale e con i dati migliori del previsto dell’attività manifatturiera. Sui mercati torna l’ottimismo anche sul fronte della pandemia da Covid-19 e sull’andamento dell’economia globale. Negli Stati Uniti attesa l’audizione alla Camera del presidente della Fed, Jerome Powell, e del segretario del Tesoro, Steven Mnuchin. Archivia la seduta in terreno positivo Tokyo (+1,3%). Sul mercato valutario lo yen perde nuovamente terreno sul dollaro a 107,70 e sulla moneta unica a 120,80. In rialzo anche Shanghai (+0,4%), Shenzhen (+1,3%), Hong Kong (+0,1%), Mumbai (+0,3%) e Seul (0,7%). Sul fronte macroeconomico in arrivo i dati sull’inflazione nell’Eurozona, in Italia e Francia. Previsti anche il Pil del Regno Unito e Spagna e l’indice dei prezzi alla produzione in Italia. Dagli Stati Uniti l’indice Pmi Chicago (manifatturiero), la fiducia dei consumatori e le scorte settimanali del petrolio.