Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Maratea (PZ) – Il maestro Giuseppe Manilia sul palco con Richard Gere

redazione

Maratea (PZ) – Il maestro Giuseppe Manilia sul palco con Richard Gere e non poteva mancare un “dolce” omaggio al grandissimo attore americano dal maestro pasticciere di Montesano sulla Marcellana, a Maratea, nel corso della 11^ edizione delle “Giornate del cinema lucano – Premio Internazionale Basilicata”, che hanno avuto proprio Richard Gere come superospite. Il divo hollywoodiano protagonista di “Ufficiale e gentiluomo”, “Pretty woman” e di tanti altri film entrati nella storia del cinema, è stato premiato sabato sera. E nemmeno a dirlo, al termine della cerimonia, sul palco è salito anche il Maestro Pasticciere Giuseppe Manilia, insieme al maestro Gelataio Emilio Panzardi, per rendere omaggio al divo hollywoodiano, omaggiato con un Cristo in cioccolato, ispirato al monumento che caratterizza la splendida località lucana. Ormai una abitudine consolidata: lo scorso anno Manilia aveva diviso il palco a Maratea con l’attrice Sophia Loren, alla quale aveva fatto omaggio del dolce “Rosemary”. A invitarlo nuovamente al festival cinematografico lucano è stato proprio l’amico e collega Emilio Panzardi, originario di Maratea, al quale Giuseppe è legato da grande stima ed amicizia: una collaborazione di grandi talenti, che ha provveduto anche al buffet che ha fatto seguito al Premio, al quale hanno preso parte Richard Gere e tantissimi altri attori e vip presenti a Maratea per l’occasione. “È stata davvero una forte emozione -conferma Giuseppe Manilia- incontrare il divo americano, abituato come sono a vederlo in televisione e anche perché, in un certo senso, con i suoi film mi ha accompagnato nella mia gioventù”.  Un’altra grande soddisfazione il Maestro Pasticciere di Montesano sulla Marcellana, abituato a collezionare trofei di ogni tipo, e che lo scorso anno si era aggiudicato il titolo di Pasticciere dell’Anno, conferito dall’Accademia dei Mastri Pasticcieri Italiani. Tra tanti i trofei della sua carriera, nella bacheca dei ricordi, di certo un posto speciale lo conserverà anche l’incontro con il mitico “Ufficiale e Gentiluomo” Richard Gere.