Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Lo Spread Btp apre a 174 punti. Rendimento al 2,21%

redazione

Resta sui livelli massimi dal 2015 raggiunto ieri, a 174,5 punti, lo spread tra il Btp e il Bund ai primi scambi di giornata. Il rendimenti del titolo decennale italiano è al 2,21%. Euro in lieve calo sul dollaro all’apertura dei mercati in Europa. La moneta unica scambia a 1,0664 dollari (1,0669 ieri sera a New York). Nei confronti della valuta giapponese, l’euro è a 122,90 yen. Oro ancora in calo sui mercati asiatici: il metallo prezioso con consegna immediata perde lo 0,4% a 1.183,8 dollari l’oncia. Petrolio stabile sul mercato after hour di New York dopo una lunga serie di rialzi in seguito alle notizie che i paesi produttori stanno avanzando nel loro programma di riduzione della produzione. I contratti sul greggio Wti con scadenza a marzo passano di mano a 53,7 dollari al barile, mentre il Brent cede 8 centesimi a 56,16 dollari al barile. Continuano i progressi dei mercati asiatici, con Tokyo in rialzo dello 0,3%, in una seduta con scambi ridotti e che vede chiusi i listini in Cina, Taiwan e Seul, per le celebrazioni del capodanno cinese. Avanza dello 0,75% Sydney. Hong Kong totalizza i maggiori guadagni in un mese dal marzo scorso e si porta oggi sulla parità, grazie al rimbalzo delle yuan. Le contrattazioni sulla regione speciale cinese sono terminate in anticipo, al mezzogiorno locale, e riprenderanno il primo febbraio. Alla vigilia un po’ tutti i mercati avevano toccato dei massimi di periodo, dopo che a Wall Street il Dow Jones ha superato per la prima volta i 20 mila punti. I future sui mercati europei sembrano indicare l’attesa di una partenza in ordine sparso, con Parigi e Francoforte sulla parità mentre Londra è vista aprire in rialzo (+0,24 il future sull’Ftse 100 a marzo).