Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

L’iniziativa – Al via a Policoro il “Progetto Vela 4.0”

redazione

Con “un tiepido scirocco è salpato oggi dal Golfo di Taranto il Progetto Vela 4.0, frutto del connubio tra il Centro Sportivo Italiano (Csi) ed il Circolo velico lucano”. In un comunicato è specificato che “nell’ambito del Vela Day, il Lido “La Duna” di Policoro (Matera) ha ospitato oggi quello che si preannuncia molto più di un programma polisportivo”. Al “timone dell’equipaggio arancioblu, c’erano il responsabile nazionale della Scuola Tecnici Csi, Beppe Basso. Con lui il vicepresidente nazionale del Csi, Marco Calogiuri, il presidente del Csi Basilicata, Nazareno Sportella, il suo vice, Mimmo Lavanga, il presidente del Csi Potenza, Andrea Schiavone, l’ex pallavolista azzurra Barbara Fontanesi ed il padrone di casa, il direttore del Circolo velico lucano, Sigismondo Mangialardi”. Calogiuri ha evidenziato di “sognare di poter organizzare in futuro un campionato interregionale e nazionale dedicato alla vela, uno sport, che ben sviluppa lo spirito di squadra, e che nel Csi si sta diffondendo a macchia di leopardo. Abbiamo da sempre a cuore i giovani ed in ogni ambito vogliamo far vivere loro esperienze di vita significative. La bussola arancioblu è orientata sull’attività giovanile ed abbiamo colto al volo questa bella opportunità della vela per le discipline in mare”. Mangialardi ha invece sottolineato che “in vista di Matera 2019, con uno sguardo all’ecosistema sportivo regionale e nazionale, abbiamo voluto allargare gli orizzonti della nostra pluriennale esperienza velica. In una società sempre più frettolosa e superficiale che guarda più all’apparenza e al successo, con a bordo il Csi ci sentiamo sicuri di promuovere la formazione e la crescita di ciascun ragazzo, di ciascun individuo. Abbiamo dato forza ai valori olimpici, ‘ancorati’ a quelli più squisitamente etici quali lealtà, probità, diligenza, civiltà”.