Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

“LeggerMente” – Domani il terzo appuntamento dedicato al romanzo “Kitchen” di Banana Yoshimoto

redazione

“Non c’è posto al mondo che io ami più della cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta: purché sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene”. Con queste parole inizia “Kitchen”, il romanzo di esordio di Banana Yoshimoto, pubblicato per la prima volta in Italia nel 1991 e diventato un caso letterario mondiale per la freschezza sognante del mondo rappresentato (un Giappone completamente sconosciuto agli occidentali), raccontato con un linguaggio dalla semplicità graffiante e disarmante. Nella vita della giovane protagonista, Mikage, rimasta sola al mondo dopo la morte della nonna, ci sono due realtà indissolubili, la  solitudine e la passione per la cucina, intesa anche come luogo simbolo di una famiglia sempre desiderata. Una passione vitale che aiuta la ragazza a passare dal dolore e dallo smarrimento alla possibilità di “inventarsi” una nuova famiglia e di  aprirsi a inaspettate e solide opportunità affettive. Proprio a Kitchen, un romanzo delicato e ironico, è dedicato il terzo appuntamento di “LeggerMente, letture interpretate e …una tazza di thè”,  la rassegna letteraria, ideata e curata dalla Cooperativa Culturale “La Cantina delle arti” in collaborazione con l’associazione culturale “Voltapagina”. L’evento si terrà domani, domenica 11 marzo, a partire dalle ore 18.00, nell’accogliente SALA94, presso la sede cantiniera, in via Luigi Sturzo a Sala Consilina, secondo l’ormai collaudata formula che mira a far riscoprire il piacere dell’ascolto, in un ambiente dall’atmosfera intima, dove i sapori  e profumi del thè e dei dolci si  mescolano al suggestivo timbro delle voci. Un vero e proprio  invito a coccolare il corpo e la mente, a rallentare i ritmi, a fruire di cultura in maniera diretta e condivisa. Per info e prenotazioni: 340.5656963-348.8631185