Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Lavoro – Voucher, fino al 31 dicembre valide le norme attuali

redazione

L’utilizzo dei buoni per prestazioni di lavoro accessorio, nel periodo transitorio che arriverà fino al prossimo 31 dicembre, “dovrà essere effettuato nel rispetto delle disposizioni in materia di lavoro accessorio previste nelle norme oggetto di abrogazione da parte del decreto”. Il ministero del Lavoro interviene il 21 marzo sulla questione dei voucher, e sul possibile vulnus che potrebbe crearsi relativamente al loro utilizzo nel periodo che intercorrerà tra l’abolizione e l’effettiva fine del periodo di possibile utilizzo. Dunque, la sentenza è che fino a fine anno resteranno comunque valide le regole vigenti. E intanto anche la Cgil, che attende il decreto di abrogazione e monitora la situazione in vista del referendum del 28 maggio, ora in bilico, torna sull’argomento. “Tutti coloro che teorizzano sull’utilità dei voucher partono dal presupposto che la norma andasse bene e c’è stato un abuso, ma non è così – spiega Susanna Camusso -: hanno permesso di sostituire il lavoro contrattualizzato con il lavoro precario. Il tema non è la rimodulazione dei voucher, quello strumento non andava bene”. La leader della Cgil, parlando a margine di un incontro a Torino, ha spiegato che “c’è una retorica molto diffusa secondo cui bisogna trovare delle formule che vadano incontro al lavoro nero, anziché contrastarlo visto che è una forma di illegalità. Il risultato è positivo, ma siccome siamo prudenti aspettiamo la conversione in legge”.