Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Lavoro – La proposta di Confindustria. Un piano a 5 anni da 250 miliardi per 2milioni di occupati

redazione

Un piano di cinque anni, la durata di una legislatura, per creare 1,8 milioni di posti di lavoro, una riduzione di più di 20 punti del rapporto tra debito pubblico e Pil, una crescita del prodotto interno lordo reale vicino a 12 punti percentuali e una crescita dell’export consistente superiore alla domanda mondiale. E’ quanto propone Confindustria nel documento finale delle Assise generali. L’associazione degli imprenditori ritiene che questi obiettivi possano essere raggiunti attraverso l’impiego e il reperimento in cinque anni di 250 miliardi di euro. La precondizione è che non si smontino “riforme fondamentali” e se si attua “un programma di medio termine basato su modernizzazione, semplificazione ed efficienza”.