Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Lamborghini – Vendite nel 2019 a 8.205 auto già consegnate

redazione

Aumento del 43% delle consegne ai clienti di tutto il mondo, passando da 5.750 a 8.205 vetture. Automobili Lamborghini ha confermato nell’esercizio 2019 i suoi solidi livelli di crescita a livello mondiale incrementando ulteriormente per il nono anno consecutivo le vendite dei suoi modelli, registrando un nuovo record. “Il 2019 – ha dichiarato Stefano Domenicali, Chairman e Chief Executive Officer di Lamborghini – è stato in assoluto l’anno che ci ha regalato il maggior numero di successi. Grazie all’intenso lavoro del nostro team, le vendite sono aumentate in modo sostanziale e ci hanno permesso di raggiungere cifre mai viste prima. In soli due anni abbiamo più che raddoppiato le nostre vendite, un successo che dimostra la forza del nostro brand, oltre che la qualità e la sostenibilità del nostro prodotto e della nostra strategia commerciale. Nell’ultimo anno – ha aggiunto Domenicali – abbiamo venduto circa 5.000 esemplari del nostro Super SUV Urus, una cifra che da sola si avvicina al totale delle vendite del 2018. Anche i nostri modelli supersportivi V10 e V12 hanno mantenuto il loro posto privilegiato all’interno del mercato, grazie all’integrazione di nuovi contenuti e di nuove tecnologie. Allo stesso tempo, è cresciuta ulteriormente anche la nostra già considerevole brand awareness, in particolare tra le giovani generazioni, e il numero dei follower sui social ha superato quota 40 milioni. Tutto questo è il risultato incredibile di un lavoro di squadra, per il quale vorrei ringraziare tutti i membri del team Lamborghini, per la loro ispirazione e dedizione al marchio, oltre che ovviamente i nostri azionisti e il gruppo per il loro continuo sostegno”. Dal punto di vista tecnologico, Lamborghini ha deciso di dedicarsi anche nel 2020 allo sviluppo strategico di varianti ibride di tutti i modelli supersportivi di nuova generazione. Inoltre, nel 2020 Lamborghini continuerà con la sua strategia di presentare nuovi modelli e iniziative nell’ambito di eventi in ambienti esclusivi e dedicati ai clienti e media. In questo contesto Lamborghini non sarà presente al prossimo Salone dell’auto di Ginevra 2020. Con una rete commerciale di 165 concessionari in 51 Paesi, tutte e tre le regioni (EMEA, America e Asia Pacifico) nel 2019 hanno registrato risultati mai visti e contribuito così ad alimentare la crescita totale delle vendite rispetto all’anno precedente: EMEA (Europa, Medio Oriente, Africa): 3.206/+28%, America: 2.837/+45% e Asia Pacifico: 2.162/+66%. Con 2.374 vetture, gli USA si confermano il primo mercato, seguiti da Cina, Hong Kong e Macau (770), Regno Unito (658), Giappone (641), Germania (562), Medio Oriente (387), Canada (376) e Italia (370). Entrambi i modelli supersportivi hanno raggiunto livelli di vendita significativi: si attestano a 1.104 le consegne della Lamborghini Aventador V12, modello che si conferma ancora molto desiderato, mentre sono state 2.139 le unità vendute del modello della linea Huracán V10, della quale la nuovissima Huracán EVO presenta un design rinnovato e tecnologie all’avanguardia. Nel 2019, dopo solo cinque anni di produzione, è uscito dalle linee di assemblaggio il modello numero 14.022 della Lamborghini Huracán. Con questi numeri supera quelli della sua antesignana, ovvero la Gallardo, che raggiunse gli stessi volumi in 10 anni, aggiudicandosi il titolo di modello Lamborghini più venduto di sempre. Come previsto, il Super SUV Urus ha contribuito in modo rilevante all’aumento totale delle vendite: nell’anno appena conclusosi, il primo in cui Urus è stata presente sul mercato dall’inizio alla fine, il numero delle vendite è aumentato del 182% rispetto al 2018, passando da 1.761 a 4.962 unità vendute.