Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

La Commissione Bilancio della Camera ha dato via libera al dl Rilancio

redazione

La Commissione Bilancio della Camera ha dato via libera al dl rilancio, che stanzia 55 miliardi di euro per far ripartire l’Italia dopo l’emergenza coronavirus. Considerando i precedenti provvedimenti, il Governo Conte II ha deciso di spendere complessivamente 80 miliardi in deficit. Da lunedì il dl rilancio sarà in aula in prima lettura a Montecitorio. Il provvedimento passerà poi al Senato, che dovrà dare l’ok definitivo entro il 18 luglio. E’ probabile che il Governo porrà la questione di fiducia. Chi, dal primo agosto al 31 dicembre 2020, acquista o prende in leasing un veicolo ibrido o elettrico nuovo di fabbrica con contestuale rottamazione di un auto immatricolata prima del 2010 o comunque con piu’ di dieci anni, avrà un bonus di 2mila euro. Che si riduce a 1500 per l’acquisto di un Euro 6. Il bonus si riduce rispettivamente a 1000 euro e a 750 euro per chi acquista elettriche e ibride o Euro 6 senza rottamazione. A questo bonus si dovrà aggiungere uno sconto da parte del venditore. Via libera all’estensione del superbonus al 110% per gli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza degli edifici alle secondo case unifamiliari, come le villette a schiera, al terzo settore e anche alle associazioni e società sportive dilettantistiche per le ristrutturazioni degli spogliatoi. Restano escluse le abitazioni piu’ lussuose, le ville e i castelli. Si potrà beneficiare della detrazione solo per interventi effettuati su un massimo di due unità immobiliari. Rivisti i massimali di spesa agevolabile per gli interventi di efficienza energetica, le misure relative all’utilizzo di biomassa ed estensione al teleriscaldamento ma nei comuni montani non in procedura di infrazione Ue. Sono ammessi all’agevolazione anche gli interventi di demolizione e ricostruzione. Il superbonus viene inoltre esteso fino al 30 giugno 2022 solo per gli interventi di efficienza energetica per le case di edilizia popolare. Approvato un fondo che consentirà di aumentare di raddoppiare le pensioni di invalidità a 516 euro mensili. Viene assorbito il decreto cig che consente alle imprese che hanno esaurito gli ammortizzatori sociali di poter usufruire subito delle quattro settimane residue di cassa integrazione. Prorogate inoltre dal 30 giugno al 31 luglio le domande per il reddito di emergenza e dal 15 luglio al 15 agosto anche le richieste per le sanatorie lavoro nero e immigrati irregolari. Via libera alla sospensione per due mesi della tassa sul suolo pubblico per i commerciali e rimborsi per chi ha già versato le somme. Le due tasse – Tosap e Cosap – che riguardano l’occupazione del suolo pubblico per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, vengono sospese dal 1 marzo al 30 aprile, ovvero in pieno periodo di lockdown. Per il ristoro del mancato gettito ai comuni vengono stanziati 12,5 milioni di euro per il 2020. Viene estesa da 0 a 16 anni la fascia d’età a cui si rivolgeranno i centri estivi che verranno potenziati dai Comuni tra giugno e settembre con le risorse del Fondo per le politiche della famiglia. In arrivo un bonus fino a 2.000 euro lordi per medici, infermieri e tutto il personale sanitario impiegato nelle terapie intensive, commisurato al servizio effettivamente prestato nel corso dello stato di emergenza. Arriva una nuova proroga, dal 1 settembre al 31 dicembre 2020, della sospensione degli sfratti di immobili a uso abitativo e non. La norma estende lo stop agli sfratti già previsto dal dl Cura Italia.