Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

La BCC di Buonabitacolo sigla a Potenza il protocollo contro la criminalità

di Lorenzo Peluso

gentile

In provincia di Potenza “non c’è allarme per il fenomeno delle rapine in banca, ma di certo l’attenzione deve essere sempre molto alta”: così il viceprefetto vicario, Maria Rita Cocciufa, a margine della firma, nella sala Italia della Prefettura del capoluogo lucano, di un protocollo d’intesa per la prevenzione della criminalità in banca. Il documento – che segue quello sottoscritto tra il Dipartimento della Pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno e l’Associazione bancaria italiana – è stato firmato oggi, nella sala Italia della prefettura, dalla stessa Cocciufa, da Gianfranco Mancini della Commissione regionale Abi, da Marco Jaconis, coordinatore nazionale dell’Ossif (il Centro di ricerca dell’Abi sulla sicurezza anticrimine) e dai rappresentanti di diversi istituti di credito. Secondo il viceprefetto vicario, “l’attenzione sarà mantenuta alta anche grazie a queste forme di collaborazione tra le banche e le forze dell’ordine. Da un lato gli istituti di credito devono rafforzare le misure di sicurezza, ad esempio quelle tecnologiche; dall’altro le forze dell’ordine, con il coordinamento della prefettura, segnaleranno qualsiasi situazione di criticità”. L’Abi regionale sta portando avanti – è stato ricordato da Mancini – anche altre iniziative per la sicurezza, in particolare contro le truffe agli anziani e per l’educazione finanziaria degli studenti e delle fasce più deboli”. Jaconis ha infine ricordato “che in Italia il numero della rapine in banca è diminuito notevolmente. Con questo tipo di protocolli, che stiamo firmando in diverse zone d’Italia, l’obiettivo è quello di rafforzare ulteriormente la sicurezza, anche attraverso investimenti tecnologici (come le telecamere digitali) e la formazione dei dipendenti”. A rappresentare la BCC di Buonabitacolo il presidente l’avv. Pasquale Gentile insieme al direttore generale Angelo De Luca.