Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

L ’Associazione “Fiori con le Spine” aderisce alla giornata di lotta per le donne

redazione

Potenza – ’Associazione “Fiori con le Spine” aderisce alla giornata di lotta prevista, in Italia e in altri 40 paesi nel mondo, per il prossimo 8 marzo Giornata Internazionale della Donna, dalla Rete “Non Una di Meno”. “Pur non condividendo completamente i punti emersi nell’assemblea di Bologna del 2/3 febbraio 2017 – si legge in una nota dell’associazione – si ritiene prioritario, in un momento di grave recrudescenza della violenza di genere comunque declinata (dalla relazione personale all’oggettivo squilibrio nella relazione lavorativa sia in termini di accesso al mondo del lavoro che in termini di applicazione dei diritti ad esso collegati), “fare fronte comune” nel profondo e consapevole rispetto delle diversità di pensiero e di metodi di approccio al tema. L’origine di questa disuguaglianza e il perpetrarsi della stessa è funzionale al sistema di potere esistente che ci vede elementi deboli e dobbiamo, ora più che mai, individuare il metodo e gli strumenti per scalzare i “sacerdoti” del potere dalle loro posizioni. Si è convinte infatti che ora, da oggi, sia necessario riprendere la grande marcia dei diritti delle donne e che non siano più sostenibili posizioni di svantaggio e di violenza legate alla diversità di genere in qualsiasi ambito di vita. Diritti, non privilegi, ricominciamo a riappropriarci dei termini. Le donne chiedono l’applicazione dei diritti per i quali si è compiuto negli anni un preciso percorso di civiltà. Diritti che oggi un sistema economico mondiale, incapace di applicarli in nome di un modello di crescita economica non più sostenibile in termini di “costi della risorsa umana”, vuole farli passare per privilegi: questo riteniamo sia una involuzione e non certo una evoluzione. E ciò che è vero per l’uomo è ancora più stringente per la donna alla quale è affidato, in quanto portatrice del “metodo donna”, l’obiettivo sfidante di implementare il binomio sviluppo-benessere recuperando la relazione profonda e sana con ogni tipo di risorsa. Il metodo di lavoro è quello della solidarietà che si attua nel tentativo di trovare, insieme, un metodo condiviso per costruire relazioni solide e feconde con obiettivi condivisi prima, e poi base di una vera e propria alleanza intorno a strategie e azioni, che portino a risultati duraturi e “visionari”. Il primo passo è arrivare alla consapevolezza che essa diventi un vero e proprio “patto politico”. Sappiamo tutte che la sfida è di grande rilevanza e non si consuma oggi tra noi, non si consuma l’8 marzo 2017. La sfida è costruire il “Noi” perché questa smania narcisistica dell’”Io” sta corrodendo non solo le strutture psicofisiche degli individui, ma anche gli spazi della pubblica riflessione e delle azioni di genere. È con questo spirito che Fiori con le spine, ha scelto di aderire alla Giornata di Lotta del prossimo 8 marzo, consapevoli che sia un punto di partenza e non di arrivo e che le azioni si misurano nel fare quotidiano”.