Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Jovanotti sul Monte Cervati? “Lo aspettiamo con la chitarra”

redazione

Vallo della Lucania – “Sgombriamo il campo dagli equivoci e chiariamo ogni dubbio”. A parlare è il Presidente del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, in merito alla questione Monte Cervati ed all’ipotetico concerto di Jovanotti. “Un artista di grande livello che apprezziamo tutti e ci farebbe immensamente piacere averlo come nostro ospite per visitare il nostro meraviglioso Parco. Sarebbe fantastico se ci dedicasse una serata con le sue canzoni accompagnate dalla chitarra sul Monte Cervati o a villa Matarazzo o in qualsiasi parte della nostra terra. E fin qui è tutto molto chiaro” – commenta ancora Pellegrino. L’argomento che in questi giorni è balzato agli onori della cronaca si riferisce alla notizia della presa di posizione netta del noto alpinista Reinhold Messner sulla probabilità di realizzare questa estate un concerto a 2.275 metri d’altezza a Plan de Corones in Val Pusteria (Alto Adige) nel corso del tour Jova Beach Party. Ma soprattutto all’invito del vicesindaco di Sanza di ospitare l’evento sul Monte Cervati. “Partendo dal presupposto che Jovanotti non ha mai fatto richiesta di suonare sul Monte Cervati, è piuttosto chiaro che dal punto di vista tecnico ambientale è un’idea irrealizzabile, quella del vicesindaco è un’evidente e riuscita provocazione. Di eventi ne stiamo organizzando tanti e altri ve ne saranno nei prossimi mesi, ma tutti plastic free e tutti rispettosi dell’ambiente che ci circonda. Rinnovo quindi l’invito a Lorenzo Jovanotti a raggiungerci questa estate così da fargli visitare il nostro territorio, patrimonio UNESCO”. Conclude il Presidente del Parco Tommaso Pellegrino.