Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Italia Under 21, una delegazione di tifosi incontra la squadra

di Giuseppina Citera

Boom di presenze allo stadio e davanti alla televisione per l’Under 21 dell’Italia, che ha battuto la Spagna 3-1 nella prima partita del girone A. I sostenitori accorsi allo stadio Dall’Ara di Bologna, infatti, hanno incoraggiato i loro idoli per tutti i 90 minuti. Tutto ha avuto inizio quando nell’impianto è stato suonato l’inno di Mameli cantato a squarciagola dai presenti che sventolavano il tricolore. Poi ci sono stati i boati per le reti siglate da Chiesa e Pellegrini e l’urlo liberatorio al fischio finale, che ha dato il via alla festa. Un entusiasmo che si riaccende ogni volta che la Nazionale scende in campo per disputare l’Europeo e il mondiale, capace di appassionare tutti, a partire dai bambini. Ecco perchè prima di iniziare l’allenamento pomeridiano che si è svolto oggi nel ritiro di Casteldebole, una delegazione della squadra ha incontrato un piccolo gruppo di bambini accompagnati dai loro genitori. Dimarco, Bastoni, Bonifazi, Romagna, Adjapong, Mancini e Audero hanno salutato i tifosi prima di scendere in campo per iniziare la seduta. L’entusiasmo è cresciuto ulteriormente quanto sono arrivati Chiesa e Orsolini, che hanno firmato maglie e scattato foto con i supporter che li aspettavano a bordo campo.