Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Incidenti, ecco il decalogo dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega

redazione

Ogni anno durante il periodo natalizio la cronaca, purtroppo, porta in primo piano sempre più numerosi episodi di incendi domestici provocati da luminarie difettose o non a norma. E, talvolta, i roghi non lasciano scampo. Proprio come è successo domenica mattina a Concordia. Per questo, ogni anno, desideriamo ricordare a tutti che, prima dell’incanto degli addobbi natalizi, dobbiamo preoccuparci della sicurezza delle nostre famiglie”. E’ l’appello di Mauro Rossato, Presidente dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega, che anticipa il vademecum elaborato dagli esperti dell’Osservatorio mestrino e che riassume la sicurezza sotto l’albero in 10 fondamentali regole da seguire per prevenire gli incendi nelle abitazioni in tutto il periodo festivo. “Informare la popolazione sui rischi legati agli addobbi luminosi – ribadisce l’Ing. Rossato –  è un dovere. Soprattutto per chi come noi si occupa di sicurezza degli impianti elettrici da quasi 25 anni”. “Fondamentale – precisa ancora Rossato – è prestare attenzione e utilizzare il buon senso, pensando sempre che ogni nostra azione può riflettersi negativamente sulla sicurezza delle persone e in particolare dei bambini”. È per tale ragione che l’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega presenta un vademecum realizzato appositamente per accendere le luci dell’albero in sicurezza ed evitare pericolosi incendi domestici. Ed ecco le 10 regole di Vega Engineering: evitare di acquistare prodotti “estremamente” economici. E’ probabile infatti che i produttori abbiano trascurato il fattore sicurezza. Deve essere visibile la marcatura CE (Comunità Europea), con i dati del fabbricante o del mandatario (es. distributore). Preferire la presenza di un marchio di certificazione volontario (ad esempio il marchio IMQ. Controllare che ci siano le istruzioni per l’uso e leggerle attentamente. Per i prodotti da utilizzare all’esterno, è indispensabile verificare che il costruttore dichiari l’“uso esterno”. Prima di collegare le catene luminose è indispensabile accertarsi del buono stato di conservazione del prodotto (naturalmente non ci devono essere fili o spine danneggiati). Evitare le spine multiple e preferire le “ciabatte” oppure una presa per ogni catena luminosa. Evitare che i fili rappresentino un ostacolo per il passaggio delle persone.Non utilizzare le catene luminose da interno in assenza di persone o, comunque, per lunghi periodi. Evitare che le luminarie siano a contatto o estremamente vicine a materiali combustibili (tende, divani, tappeti, ecc.).