Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Immigrati, i nuovi cittadini del Sud.

Nel Mezzogiorno la Campania è la Regione che accoglie la quota più consistente di immigrati, circa la metà di tutti gli stranieri presenti nel Sud Italia.

ll tessuto sociale della nostra Regione sta vivendo un momento di profonda trasformazione. All’indomani della recente regolarizzazione, che ha fatto emergere con chiarezza il numero di immigrati presenti sul territorio regionale si scopre che attualmente la stima complessiva degli stranieri presenti in Campania oltrepassa le 100.000 unità, con più di 150 nazionalità appresentate.
Si tratta di un numero elevato anche nel contesto nazionale, all’interno del quale la Campania si pone in settima posizione, aggiungendosi alle altre 6 Regioni italiane (Lombardia, Lazio, Veneto, Emilia Romagna, Piemonte e Toscana) che accolgono più di 100.000 stranieri. È la provincia di Napoli, poi le province di Caserta e Salerno, ad ospitare il maggior numero di stranieri mentre Avellino e Benevento, pur registrando un significativo incremento, si attestano ancora su cifre modeste.
Sul versante partenopeo Giugliano, Melito, Villaricca, Afragola e Arzano offrono occupazione nei comparti industriali tradizionali: calzaturiero, imballaggi, edilizia. I comuni del vesuviano offrono impiego nel comparto tessile a Sant’Anastasia, Ottaviano, San Sebastiano al Vesuvio. Nel casertano Aversa ed i comuni dell’agro richiamano manodopera immigrata, soprattutto per le produzioni ortofrutticole. Più a sud è nell’agricoltura e nella zootecnia che gli immigrati trovano occupazione, soprattutto ad Angri, Scafati, Eboli, Battipaglia e Capaccio. Nel Vallo di Diano una notevole presenza di cittadini dell’est, Romania, Ucraina e Polonia, seguiti da marocchini, senegalesi ed asiatici.
A gennaio di quest’anno sono ben 1985 gli stranieri residenti nel Vallo; parliamo naturalmente di “regolari” ai quali probabilmente vanno aggiunte almeno atre mille unità irregolari. Torneremo sul tema prossimamente, per approfondire un fenomeno così importante per il nostro territorio.