Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Il vagabondare di Eduardo Sineterra. Nuova penna di quasimezzogiorno

di Lorenzo Peluso

sineterra

Eduardo Sineterra. Pregevole mente, visionario del divenire. Una nuova sagace penna per quasimezzogiorno.it. Da qualche giorno il nostro quotidiano si è arricchito di un prezioso contributo. Camminare, vagabondare con il pensiero e con la mente tra i meandri di una società liquida. Forse è questo il senso di Sineterra? Ma poi, esiste davvero Eduardo Sineterra? O magari chissà chi si cela dietro questo pseudonimo. Quale uomo di cultura? Chi? insomma è questa la sfida che lanciamo ai nostri lettori. Provare a capire la penna di Eduardo Sineterra. Comprendere il suo pensiero. Un nuovo punto di vista che apre prospettive di riflessione analizzando, senza mai giudicare, i fatti della quotidianità. Pensiero ascetico o provocazione sublime? Cosa nasconde Sineterra nei suoi scritti? Dunque inizia il viaggio, così come scrive egli stesso con l’obiettivo di: “stimolare la curiosità del lettore verso quegli aspetti all’apparenza irrilevanti, persino verso quegli eventi che qui non tratteremo mai. L’obiettivo? Nessuno. Il viaggio sarà la nostra meta”. Il viaggio quindi. Un viaggio nuovo fatto di stimoli e di provocazioni. Un viaggio di analisi per offrire una prospettiva nuova. Un viaggio alla scoperta dell’essenza stessa di una Matrioska o di varie Matrioske. Ogni volta con la certezza che quando tutto sembra essere chiaro, proprio in quell’istante, tutto viene messo in dubbio. Allora cari lettori, vi prego di fare attenzione nell’inoltrarvi nel paese della curiosità, avanzando a passi lenti, provando ad alzare la nebbia che avvolge il certo per guardare con più interesse all’incerto ed all’ignoto. Leggere con attenzione le suggestioni di Eduardo Sineterra. Riflettere con pazienza e poi, se volete, magari aprire un dibattito sul tema. Eduardo saprà fornire ulteriori provocanti prospettive. E’ il gioco della ricerca abbia inizio.

Matrioske