Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Il Rottamatore si racconta a pagamento.

di Lorenzo Peluso.

Lo confesso, mi ha stupito molto leggere il nome di Matteo Renzi, nella stessa lista di personaggi autorevoli quali: Jose Manuel Barroso e Michail Gorbaciov,  il cantante Bob Geldof, disponibile grazie alla Celebrety Speakers Associates, per conferenze mondiali, naturalmente a pagamento. Insomma, una vera e propria scuderia di conferenzieri, che con un lauto compenso, intrattengono una platea e raccontano la loro esperienza, la loro visione. Nulla di strano, se questo discorso lo riferiamo a personaggi del calibro di Michail Gorbaciov che di certo può raccontare come è cambiato il mondo, con la caduta del muro di Berlino. Può di certo raccontare la visione del mondo degli anni ’90 e le aspettative disattese di un cambiamento globale auspicato e mai realizzato. Discorso alla pari per Jose Manuel Barroso, che di certo può raccontare le sfide di un’Europa che si appresta ad implodere. Ma Matteo Renzi, si, proprio lui, cosa potrà mai raccontare se non il fallimento di un progetto politico che ha distrutto in poco più di cinque anni la sinistra in Italia. Cosa racconterà mai, dietro lauto compenso? Di come ha disatteso le speranze di un cambiamento della politica italiana che viceversa ha virato bruscamente a tutela dei grandi interessi finanziari? Eppure, comprendendo che tutto è marketing, sul sito di Celebrety Speakers Associates alla voce Matteo Renzi si legge: ‘Trasformare i rischi in opportunità è proprio di un leader’. Questo il suo slogan con il quale Renzi propone il suo curriculum di amministratore e premier, “il più giovane”, ricorda, della storia repubblicana. “Renzi è soprannominato il Rottamatore (lo Scrapper) per la sua ambizione di rinnovare l’establishment politico italiano”. Per rendere più appetibile il personaggio, poi, Celebrety Speakers Associates aggiunge sul sito: “Cosa ti offre. Matteo Renzi ha una vasta esperienza nel campo delle questioni politiche ed economiche, sia in patria che all’estero”. Ed ancora: “Come si presenta. Il pubblico apprezza il modo diretto di Matteo, il gentile senso dell’umorismo e il modo in cui esprime i suoi discorsi con chiarezza”. Infine: “Come prenotare Matteo Renzi? Basta telefonare o inviarci un’e-mail”. Insomma l’ex-premier Renzi ritorna al suo vecchio mestiere: “venditore di tappeti” così mi disse di lui Ciriaco de Mita, quando gli chiesi cosa pensassi dell’allora segretario del Pd. Insomma, se interessati, sappiate che vi viene offerta la possibilità, a pagamento chiaramente, di poter ascoltare, Renzi. Per quanto mi riguarda, non ho nessuna remora nell’affermare che si, sarei anche disposto ad ascoltarlo, Renzi, ma solo se egli stesso è disposto a pagare il corrispettivo dei danni prodotti alla sinistra italiana in questi anni di “renzismo” che hanno favorito la nascita ed il radicamento di quei movimenti politici che ora tutti definiscono “populisti”. Insomma, a Renzi ed alla Celebrety Speakers Associates dico: “Come prenotare un paziente ascolto di Matteo Renzi? Basta telefonare o inviarci un’e-mail, ed effettuare un bonifico, naturalmente”.