Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Il punto – Il coinvolgimento degli organi di stampa nella Strategia Area Interna

di Salvatore Medici, presidente dell'Associazione Giornalisti Locali "Lamberti Sorrentino"

La Comunità Montana Vallo di Diano in merito alla Strategia Area Interna ha voluto coinvolgere alcune emittenti locali per seguire la fase di attuazione della Strategia, informare e coinvolgere il territorio sugli obiettivi strategici del programma, indicando tale azione con il nome “Rete di Comunicazione dell’Area interna Vallo di Diano”.  Premesso che il coinvolgimento degli organi di stampa è un fattore positivo da parte di un ente pubblico per garantire trasparenza e informazione, oltre che sostegno a emittenti locali nelle quali, prima di tutto, lavorano giornalisti e tecnici non sempre pagati secondo quanto stabilito dall’Ordine nazionale dei giornalisti, l’Associazione Giornalisti Locali “Lamberti Sorrentino” auspica che la Comunità Montana Vallo di Diano nell’ambito della Strategie Area interna e non solo, dia il giusto peso alla comunicazione e informazione come stabilito dalla “Legge 7 giugno 2000, N. 150. Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni”. Auspica pertanto che l’Ente Montano del Vallo di Diano preveda la costituzione di un Ufficio Stampa o almeno la presa in carico di un addetto stampa (anche attraverso la short list già stilata per le aree interne) che secondo la legge può essere solo un giornalista iscritto all’Ordine, e che potrà garantire la funzione di intermediazione tra l’Ente e TUTTI, ribadiamo tutti, gli organi di stampa presenti sul territorio e non (quotidiani online, Quotidiani cartacei, TV, Radio, Canali social). Ricordiamo che la comunicazione esterna rivolta ai cittadini, ad altre amministrazioni o enti, imprese o associazioni contribuisce a costruire la percezione della qualità del servizio e costituisce un canale permanente di ascolto e verifica del livello di soddisfazione del cliente/utente, tale da consentire all’organizzazione di adeguare di volta in volta il servizio offerto. L’attività di informazione è l’attività rivolta ai mezzi di comunicazione di massa, attraverso stampa, audiovisivi e strumenti telematici che serve a consentire una diffusione omogenea e coerente dell’immagine dell’Ente attraverso la divulgazione della propria attività, dei propri servizi, delle proprie policy, normative e cultura di riferimento.