Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Il Mezzogiorno torna a crescere .

redazione

Il Mezzogiorno torna a crescere ed è necessario sostenere il suo sviluppo puntando su alcuni settori come turismo ed energia. Lo ha affermato il vicedirettore generale della Banca d’Italia, Fabio Panetta, alla presentazione del rapporto sull’economia della Campania. Nel triennio 2015-2017 “l’economia meridionale è tornata a crescere. Il prodotto è aumento del 3,5%, beneficiando del buon andamento di tutte le componenti della domanda”.

“Il settore bancario – ha spiegato Panetta – sta sostenendo il recupero dell’economia meridionale. Nel triennio passato le banche hanno avuto al Sud una crescita dei prestiti alle imprese più elevata e un calo dei tassi di interesse a breve termine più pronunciato rispetto al centro-nord. Il costo del credito resta superiore nel Mezzogiorno, risentendo anche della più elevata incidenza dei prestiti deteriorati”. “Il recente andamento dell’economia – secondo il vicedirettore di Bankitalia – è incoraggiante, ma per colmare i ritardi del Mezzogiorno occorre ristabilire una prospettiva di crescita credibile. È necessario superare gli ostacoli dovuti alla bassa efficacia dell’azione pubblica, migliorare i servizi pubblici e le infrastrutture. Turismo ed energia sono esempi di settori che possono essere valorizzati”. “La Banca d’Italia – ha concluso Panetta – ha sempre ritenuto il Mezzogiorno cruciale per lo sviluppo economico del paese. Il rilancio degli investimenti pubblici e il miglioramento della qualità dei servizi offerti ai cittadini possono divenire una leva di progresso e crescita”.