Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Il libro Ventivolti è patrimonio culturale della biblioteca di San Rufo

redazione

Sanza (SA) – “Una gran bella soddisfazione vedere il libro Ventivolti, scritto dai nostri ragazzi, è patrimonio culturale della biblioteca di San Rufo” così ha commentato l’assessore alle politiche sociali del Comune di Sanza, promotrice del progetto Ventivolti che ha visto coinvolti gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Buonabitacolo-Sanza nell’interessante progetto di scrittura creativa lo scorso anno scolastico. Da qualche giorno presso la biblioteca comunale di San Rufo, riaperta lo scorso 19 agosto grazie alla volontà dei minori stranieri non accompagnati della “Casa dei Popoli” gestita dalla Cooperativa Sociale Iris a cui è stata affidata la gestione della struttura, tra gli altri libri che è possibile leggere c’è anche Ventivolti. Una pubblicazione frutto di un percorso articolato di conoscenza e dialogo sulla condizione di povertà e sfruttamento che subiscono i bambini nelle aree martoriare del mondo. Il progetto ha visto il coinvolgimento di ben 54 studenti delle scuole Medie di Sanza impegnati in una serie di incontri formativi finalizzati alla realizzazione di venti storie, immaginate e raccontate dagli alunni delle classi Seconda e Terza Media di Sanza, che poi hanno scritto le loro storie.  Agli alunni sono stati forniti venti scatti fotografici che ritraggono volti di bambini in realtà complesse quali l’orfanotrofio di Herat, in Afghanistan, il centro per disabili di Tiro in Libano, i campi profughi siriani, i villaggi sperduti del Kosovo. Un bel lavoro che ora è nella disponibilità della biblioteca di San Rufo, aperta al pubblico il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 16:00 alle 19.30. La biblioteca di San Rufo è divenuta un punto di riferimento per i ragazzi del paese: c’è chi studia, chi prende in prestito libri e chi invece si trova lì per confrontarsi anche su migrazione e integrazione. Per promuovere la lettura ed arricchire il patrimonio librario della biblioteca i giovani che la gestiscono hanno organizzato la giornata dal titolo “Porta un libro in Biblioteca” con la possibilità di donare uno o più libri alla biblioteca e di portarli direttamente a San Rufo.