Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Il bene comune ? A Sanza il buon esempio del Consigliere Citera

di redazione

Il bene comune? E’ certo mettersi a disposizione della comunità; fare di tutto per migliorare la vita dei propri concittadini. Il bene comune è soprattutto dare il buon esempio, soprattutto quando si rivestono ruoli istituzionali. Di questi tempi, dove i piccoli comuni sono costretti a fare i conti con la mancanza di personale oltre che con le risorse esigue dei trasferimenti statali, è un ottimo esempio di buona amministrazione e di amore per il bene comune il gesto del Consigliere comunale di Sanza, Antonio Citera, infermiere di professione, che è salito su una falciatrice e si è messo a tagliare l’erba della villa comunale. Contribuire al decoro della propria comunità, ecco l’esempio giusto da seguire, ognuno nel proprio piccolo. Senza curarsi della calura di queste giornate asfissianti di metà giugno, questa mattina il consigliere Citera, approfittando del suo giorno di riposo a lavoro, presso l’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, in sella alla sua mietitrice ha risistemato il prato della villa comunale in via San Vito. Il bene comune? Non è null’altro che voler bene al prossimo. “Ma non ho fatto nulla di particolare – ha commentato a chi si è meravigliato del gesto – ho solo tolto un’incombenza ai dipendenti del comune che lo avrebbero fatto senza dubbio; in questo modo magari possono occuparsi d’altro e risolvere qualche altro piccolo problema in paese. Credo di non aver fatto null’altro che dedicare un po’ del mio tempo ad un luogo che appartiene a tutti. Ecco, se forse tutti, magari sistemiamo e ripuliamo davanti le porte delle nostre case, il paese si presenta più decoroso ed accogliente per i tanti turisti che hanno iniziato ad apprezzare Sanza a beneficio dell’intera comunità” ha commentato il Consigliere Citera. In realtà non è neppure la prima volta che accade a Sanza che un consigliere si occupi del verde pubblico. Lo scorso anno un gesto simile era stato fatto da un altro consigliere comunale, in quel caso Antonio Cozzi, che sempre a bordo di una mietitrice aveva rasato l’erba del campo sportivo comunale Russo. Che dire? Che forse questo è il modo migliore per dare il buon esempio?