Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Il 31 ottobre la sedicesima giornata nazionale del Trekking urbano

redazione

L’acqua e la storia sono i temi della sedicesima giornata nazionale del Trekking urbano che giovedì 31 ottobre coinvolgerà 48 città, capoluoghi e non, tra cui Mantova, Napoli, Bologna Padova, Pavia, Grosseto, Ascoli Piceno, Rovigo, Pistoia, Macerata, Lucca, Trento, Siena, Tempio Pausania, Catania, Biella, Salerno, Perugia, Rieti, Fermo, Chieti e Ancona. Quest’anno per la presentazione è stata scelta Mantova come città europea dello sport che ha ospitato l’assessore al turismo del Comune di Siena, Alberto Tirelli, capofila dell’iniziativa che punta alla scoperta, a piedi, di scorci nascosti delle città. “Nell’anno del turismo lento – ha detto Tirelli – la giornata nazionale del trekking rappresenta l’opportunità di vivere le nostre città, patrimonio storico e artistico di inimitabile valore, in modo consapevole. In questo contesto siamo convinti che pensare al turismo lento sia una strategia di sviluppo dei nostri territori finalizzata alla tutela di luoghi, memorie e saperi del nostro Paese”. L’assessore all’Unesco e alla sport di Mantova, Paola Nobis, ha illustrato l’itinerario scelto per Mantova: 13 chilometri a piedi lungo i laghi toccando alcuni luoghi suggestivi. “E’ un’iniziativa di grande importanza – ha sottolineato l’assessore – per gli obiettivi che si propone: la scoperta di nuovi itinerari e di nuovi luoghi, il benessere del camminare, dello stare insieme, di conoscere aneddoti, storie e tradizioni parte del patrimonio immateriale di una città”. Le passeggiate tra acque e storia coinvolgeranno anche centri minori come Lentini, Urbino, Terracina, Vittorio Veneto, Acqui terme, Narni e Salsomaggiore terme.