Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

“I Giardini di Bagh-e Babur” di Lorenzo Peluso a Santa Maria di Castellabate il 31 luglio

redazione

Da venerdi 12 luglio prende il via a Santa Maria di Castellabate l’atteso e ormai tradizionale appuntamento con “Libri Meridionali. Vetrina dell’editoria del sud”. La XXIX edizione si aprirà alle ore 21:00 presso il salone dei congressi della Casa di Ospitalità “Santa Scolastica”, in viale Ortensio Pepi 21, in Santa Maria di Castellabate con l’inaugurazione della mostra del pittore Alfredo Lombardi, dal titolo “Paesaggi Mediterranei”, collocata sotto le volte del chiostro della struttura e recensita dell’architetto Giuseppe Ianni. Dalle ore 21:30 avverrà sarà inaugurata la XXIX edizione della Rassegna Letteraria con gli interventi del sindaco di Castellabate Costabile Spinelli, del vicesindaco e assessore alla cultura Luisa Maiuri, del presidente del Parco del Cilento Tommaso Pellegrino e dell’ideatore e direttore della rassegna culturale, prof. Gennaro Malzone. A seguire vi sarà la cerimonia di premiazione “Libri Meridionali 2019”. La rassegna, nata nell’estate del 1990, come promozione della piccola editoria cilentana, nel corso degli anni ha ampliato i suoi interessi, divenendo la vetrina della piccola e media editoria meridionale. Primario obiettivo della Rassegna Letteraria è promuovere l’interesse per il libro e la conoscenza dei luoghi del Cilento, della Campania e del Meridione in genere. La promozione dei luoghi e l’arricchimento dell’offerta turistica per una vacanza diversificata rappresentano le finalità distintive dell’intera manifestazione culturale. Il libro è il vero protagonista, intorno al quale si articolano una serie di appuntamenti culturali: presentazioni delle novità editoriali, incontri con gli autori ed editori, manifestazioni musicali, folcloristiche ed enogastronomiche. Più di 60 case editrici mettono in vetrina la loro vasta produzione editoriale e Castellabate diviene un grande attrattore culturale, luogo d’incontro e di confronto per dare voce e visibilità alle grandi quanto alle piccole case editrici meridionali, in una realtà che le vede spesso soffocate dalla grande pubblicità e dalla vasta e dispendiosa distribuzione dei colossi dell’editoria italiana. Autori, storici e saggisti, giornalisti e poeti, romanzieri e studiosi di folklore, editori e critici animano l’estate culturale di Castellabate, accendendo i riflettori su episodi in parte sconosciuti della storia locale, facendo emergere dalle sabbie del passato personaggi poco noti e discutendo su temi di attualità e su problematiche meridionali. Una rassegna libraria che nell’incantevole cornice della casa Santa Scolastica, in Santa Maria di Castellabate, offre la possibilità di trascorrere tante serate in modo alternativo, coniugando cultura, musica, arte, gastronomia e divertimento. “Profumo di libri” si respira nell’ampio salone delle suore benedettine, tra banchi e scaffali, allestiti in modo semplice, ma curati amorevolmente dalla regia del professor Gennaro Malzone. La Rassegna, cresciuta nel corso degli anni, ha ottenuto il sostegno della critica e dell’informazione tanto da essere l’unica e la principale esposizione editoriale dell’intera Regione Campania. Ecco il programma del mese di luglio: domenica 14 (ore 21.30) l’editore Nunziante Mastrolia, discute con Arnaldo Miglino, docente, avvocato cassazionista ed autore dell’interessante testo “Democrazia antica. Valori e principi”, edito da Licosia Edizioni, lunedì 15 (ore 21.30) si terrà la presentazione dello studio sulla comunità parrocchiale di Santa Maria delle Grazie di Ogliastro Marina, dal titolo “La chiesa di Santa Maria delle Grazie in Ogliastro Marina. Storia e vicende di una comunità” di Gennaro Malzone, edito da Centro Culturale Studi Storici “Il Saggio”. Saluti: Pasquale Gargione, parroco di Santa Maria delle Grazie. Domenico Di Luccia, assessore all’ambiente del Comune di Castellabate. Relaziona: Giuseppe Barra, editore.Intervento finale: Gennaro Malzone, professore ed autore. Mercoledì 17, invece, si terrà l’incontro “Musica Popolare Mediterranea” con esibizione musicale e dibattito, a cura del professor Gerardo Nicoletta, ricercatore alla cattedra di sociologia presso l’università “Federico II” e fondatore del gruppo musicale “U lamiento che accirette Tata”. Seguiranno le due presentazioni del aggio semi-umoristico “Mille paraustielli di cucina napoletana”, di Amedeo Colella, edizioni Cultura Nova. Una divertente serata tra aneddoti, leggende, fattarielli, scemità ed etimologie di gastronomia napoletana (giovedì 18 alle ore 21:00) e quella del volume “Li cunti’ di un cilentano” (giovedì 18 alle ore 21:30). Interverranno: Nunzia Gionfriddo, scrittrice Alma Carrano, fotografa Letture di: Vanda Riccio La presentazione sarà intermezzata da musiche e canti cilentani relativi ai temi trattati nel libro a cura del gruppo: “I cugini del liscio”. La serata si concluderà con la degustazione dei prodotti locali. L’architetto Giuseppe Ianni presenta il romanzo “L’attesa” di Virgilio Del Guercio, edizioni Albatros. A conclusione, la performance recitativa dello stesso autore su alcuni brani di Garcia Lorca e di William Shakespeare (domenica 20 alle ore 21.30). Serata di canzoni e cabaret napoletano con Mino Remoli alla chitarra e con il cabarettista Pinuccio Tartaglia (domenica 21 ore 21.30).Presentazione del saggio “Non so di non sapere. Revisioni semiserie alla filosofia” di Tony Brewer, Effequ edizioni, a cura del giornalista Vincenzo Patella (lunedì 22 alle ore 21.30) Presentazione del saggio filosofico “Il profugo di Zante” di Lucio Mercogliano, edizioni “Centro Culturale Studi Storici il Saggio”. Relaziona: Paolo Dal Borgo Intermezzi di chitarra classica eseguiti da: Stefano Torsiello, musicista. Ospite d’onore: Mino Remoli, musicista (mercoledì 24 alle ore 21.30). Presentazione del libro “Il giudice brigante” di Felice De Martino, edizioni Diego Guida. Ne discutono con l’autore: Carmine Pinto, ordinario di storia contemporanea, Unisa. Leonardo Guzzo, giornalista de “Il Mattino” (giovedì 25 alle ore 21.30). Intervento di: Maria Ricchiuti, consigliere regionale. Marisa Russo, giornalista e critica d’arte, presenta il libro “Solo una piccola ferita” di Ermanno Carnevale, presidente della Camera degli Avvocati Penalisti di Napoli, edizioni Homoscrivens. Un viaggio a ritroso nel tempo e nella memoria per ritrovare se stessi e la propria anima, indagando a fondo nel delicato rapporto tra genitori e figli (venerdì 26 alle ore 21.30).Sarà, inoltre presente, l’assessore alle politiche sociali del Comune di Castellabate, Elisabetta Martuscelli. Presentazione della fiaba “Il viaggio di Tippi” di Antonio Santolia, con illustrazioni della pittrice Maria Rosaria Verrone, Reginè edizioni. Presenta: Ester Papa, direttrice della casa editrice (domenica 28 alle ore 21.30). Con la presenza dell’autore e dell’illustratrice.  Il gruppo musicale “Cilento Young Brass” della Scuola Civica di Musica di Castellabate in un repertorio di musica classica, leggera e napoletana (lunedì 29 ore 21.30). Dirige: Costabile Franciulli, docente. Serata in ricordo del professor Amedeo La Greca, direttore del Centro di Promozione Culturale per il Cilento e promotore e collaboratore della rassegna “Libri Meridionali”, recentemente scomparso, con la presenza di amici, familiari, collaboratori, docenti ed autori della sua fortunata e meritevole casa editrice (martedì 30 alle ore 21.30). Il giornalista de “La Città”, Antonio Vuolo, presenta l’ultima fatica letteraria di Lorenzo Peluso “I giardini di Bagh-e Babur”. Una lucida cronaca dei viaggi intrapresi dal giornalista salernitano per alcune delle più pericolose zone calde del XXI secolo (mercoledì 31 luglio alle 21.30).