Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Herat – Attentatori fanno strage nella moschea sciita Jawadia a Dehr Hebad

redazione

Herat – Sono almeno 20 le persone morte e almeno altre 30 sono rimaste ferite in un attentato nella  moschea sciita moschea Jawadia a Dehr Hebad ad Herat, nell’Afghanistan occidentale, dove un terrorista kamikaze ha fatto saltare il suo corpetto esplosivo mentre un secondo attentatore ha iniziato a sparare sui fedeli all’interno del tempio. Lo riferiscono fonti ospedaliere. Isis e talebani considerano gli sciiti degli eretici e dei nemici. l portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, ha però preso le distanze da questa strage. Da osservare che l’atto terroristico avviene all’indomani di un altro attacco, quello contro l’ambasciata irachena a Kabul, rivendicato dal Daesh. Nel mirino, quindi, un luogo religioso sciita. Questo lascia pensare che in Afghanistan, all’interno del conflitto contro il governo centrale sostenuto dagli Stati Uniti e dalla Nato, stia ulteriormente crescendo lo scontro tra le fazioni islamiste, infiammato dall’arrivo sul territorio dei talibani anche dei jihadisti del Daesh (Isis) in fuga da Iraq e Siria. Questi ultimi sono particolarmente attivi anche nella jihad contro gli sciiti, legati al vicino Iran.