Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Gruppo Iccrea, firma del contratto di coesione e prima assemblea dei soci.

di Lorenzo Peluso

Roma – Il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, la Prima Banca Locale del Paese. Il più grande gruppo bancario cooperativo italiano, con 142 Banche di Credito Cooperativo aderenti, 750 mila soci, 2600 sportelli e 4 milioni di clienti. Ieri a Roma la firma del contratto di coesione. Presente la BCC di Buonabitacolo rappresentata dal presidente, l’avvocato Pasquale Gentile ed il direttore generale Angelo De Luca. Firmato il Contratto di Coesione con le BCC aderenti che hanno già approvato le modifiche statutarie. 142 BCC protagonisti nel sostegno alle imprese e alle famiglie nei territori. Oggi la prima assemblea con l’elezione del nuovo presidente Iccrea, Giuseppe Maino. Prende vita così la “Prima Banca Locale del Paese”, esperienza unica che coniuga la forza e il radicamento locale delle BCC con la capacità di innovazione, le sinergie e la solidità dell’essere Gruppo.L’Assemblea di Iccrea Banca di oggi, 30 aprile, ha confermato come il Gruppo bancario Cooperativo Iccrea è nei numeri il quarto gruppo bancario nazionale per attivi, con circa 148 miliardi di euro, e il terzo per numero di sportelli, con circa 2.650 filiali presenti in oltre 1.700 comuni. Il Gruppo, insieme alle BCC aderenti, può contare su 4,2 milioni di clienti, di cui 750 mila soci. Con il Contratto di Coesione, la Capogruppo e le Banche Affiliate accettano e dichiarano la propria adesione al Gruppo Bancario Cooperativo. Le Banche Affiliate, inoltre, dichiarano e accettano di essere sottoposte all’attività di direzione e coordinamento della Capogruppo e ai poteri e controlli della stessa. La Capogruppo assume verso le Banche Affiliate i doveri e le responsabilità connessi con il proprio ruolo di direzione strategica e operativa del GBC e di interlocutore dell’Autorità di Vigilanza. Le Banche Aderenti prendono atto e riconoscono che il Gruppo Bancario Cooperativo ha l’obiettivo di rafforzare la stabilità delle Banche Aderenti, di agevolare il conseguimento dei livelli di efficienza adeguati ai mercati di riferimento, il rispetto delle Disposizioni di Vigilanza nonché di favorire lo sviluppo dei soci e delle comunità locali in cui le Banche Affiliate operano, della cooperazione e dell’educazione al risparmio e alla previdenza nonché la coesione sociale e la crescita responsabile e sostenibile dei territori in cui le Banche Affiliate svolgono la propria attività. La Capogruppo si impegna nei confronti di ciascuna Banca Affiliata a:a)esercitare le attività di direzione, coordinamento e controllo del Gruppo Bancario Cooperativo, nel rispetto dei principi di corretta gestione societaria e imprenditoriale; supportare ogni Banca Affiliata nel perseguimento degli obiettivi fissati dello Statuto, salvaguardare e promuovere le funzioni, le finalità mutualistiche e il carattere localistico delle Banche Affiliate, supportandole nello sviluppo dello scambio mutualistico con i soci nonché della relativa operatività nei territori di competenza;d)preservare e sviluppare lo spirito cooperativo e la funzione mutualistica del Gruppo Bancario Cooperativo, esercitando il proprio ruolo e le proprie funzioni in coerenza con  i principi di mutualità prevalente, solidarietà, parità di trattamento e non discriminazione, caratteristici del sistema del credito cooperativo; orientare il Gruppo verso modelli di business coerenti con i principi cooperativi, avendo riguardo a obiettivi di equilibrio e di corretto funzionamento dell’Accordo di Garanzia,nonché adottare misure organizzative e assetti di Gruppo idonei a limitare i rischi derivanti da attività svolte dalle Banche Affiliate e dalla stessa Capogruppo; svolgere il ruolo di referente dell’Autorità di Vigilanza in materia di vigilanza consolidata;g)emanare le Direttive e le Raccomandazioni necessarie per dare attuazione alle istruzioni di carattere generale e particolare impartite dall’Autorità di Vigilanza nell’interesse della stabilità e della sana e prudente gestione del Gruppo nel suo complesso e delle sue singole componenti, assicurando il rispetto delle disposizioni prudenziali alle stesse applicabili nonché attivando, se del caso, le forme di Sostegno infragruppo di cui al l’Accordo di Garanzia; h)emanare le Direttive necessarie per dare attuazione alle ulteriori istruzioni di carattere generale e particolare impartite dall’Autorità di Vigilanza e alle richieste dell’Autorità di Risoluzione finalizzate alla risolvibilità del Gruppo Bancario Cooperativo e all’applicazione del relativo piano di risoluzione; verificare l’adempimento, da parte delle singole Banche Affiliate, delle Direttive emanate su istruzioni dell’Autorità di Vigilanza al fine di assicurare il rispetto della disciplina di vigilanza prudenziale, ferma restando la responsabilità degli organi di amministrazione e controllo delle Banche Affiliate di assicurare la correttezza dei flussi informativi e l’adeguatezza delle procedure di produzione e controllo dei dati forniti; gestire i rapporti con le principali soggetti istituzionali esterni (autorità di vigilanza europee, Banca d’Italia, Consob, Autorità Antitrust, agenzie di rating, ecc.), coordinando e raccogliendo i contributi delle componenti del Gruppo interessate; promuovere la competitività e l’efficienza delle Banche Affiliate attraverso un’offerta di prodotti, servizi, soluzioni organizzative e tecnologiche adeguata all’esigenza del mercato;emanare tutte le ulteriori Direttive richieste e/o che dovessero rendersi necessarie ai sensi delle Disposizioni di Vigilanza e/o di ogni ulteriore normativa applicabile; fornire alle Banche Affiliate flussi informativi periodici sulla situazione gestionale, patrimoniale ed economica del GBC; rispettare i criteri di compensazione e di equilibrata distribuzione dei vantaggi derivanti dall’attività comune. La Capogruppo si impegna a offrire i servizi con l’obiettivo di realizzare economie di scala, favorire una migliore coerenza di gestione e focalizzare le risorse delle Banche Affiliate nella gestione del core business.