Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Grazie alla BCC di Buonabitacolo a Padula nasce la prima nuova impresa di Resto al Sud.

redazione

Padula (SA) – Siglato il primo accordo del bando Resto al Sud. Una nuova impresa, nasce nel Vallo di Diano, grazie agli incentivi di Resto al Sud ed alla disponibilità della BCC di Buonabitacolo. Una nuova impresa di servizi e manutenzione per serramenti ed infissi; una nuova opportunità per un trentenne di Padula che da ieri si è visto erogato il finanziamento di 45mila euro, di cui il 65% anticipato dalla BCC di Buonabitacolo. Grande lavoro di squadra messo in campo dai funzionari dell’agenzia di Padula della BCC di Buonabitacolo che hanno seguito passo passo la nascita di questa nuova impresa sul territorio. La BCC di Buonabitacolo infatti, ha attivato un percorso privilegiato per i giovani del territorio al fine di agevolare la partecipazione al bando Resto al Sud. Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni del Mezzogiorno. Il regime di aiuto è gestito da Invitalia, per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e copre i costi di un’iniziativa imprenditoriale per importo massimo di € 50.000,00. Si articola in: Un contributo a fondo perduto pari al 35% delle spese ammissibili; Un contributo a totale copertura degli interessi su finanziamento bancario di ammontare pari alla rimanente quota del 65% delle spese ammissibili. Le risorse stanziate per la misura sono pari a 1 miliardo e 250 milioni di euro, a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014-2020 ripartite negli anni 2017-2025. Il bando è per  Giovani imprenditori di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Le spese ammissibili sono per Opere edili relative a interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria nel limite massimo del 30% del programma di spesa; Macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica;  Programmi informatici e servizi per le ICT connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa: Spese relative al capitale circolante inerente l’attività di impresa nel limite massimo del 20% del programma di spesa; sono ammissibili le spese per materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti. “Grande soddisfazione vedere arrivare in porto la prima iniziativa di Resto al Sud su cui noi come banca del territorio abbiamo scommesso – ha affermato il direttore generale della BCC di Buonabitacolo, Angelo De Luca – siamo molto soddisfatti che questa prima nuova azienda nasca proprio a Padula, territorio a noi molto caro e su cui investiamo notevoli risorse a favore del sistema economico locale e delle famiglie. E’ solo l’inizio questo di un percorso virtuoso che ci vedrà impegnati sempre più al fianco delle piccole imprese e dei giovani che vogliono fare impresa sul territorio. Intanto davvero l’augurio a questo giovane per la sua nuova impresa. Noi saremo al suo fianco per il consolidamento e la crescita di questa nuova attività nel Vallo di Diano. Un ottimo segnale questo che al Sud si può restare e si deve investire” ha concluso il direttore De Luca.