Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Giustizia – Nuovo sciopero di un mese dei giudici di pace, dal 9 aprile

redazione

E’ confermato lo sciopero di quattro settimane consecutive a partire dal 9 aprile e sino al 6 maggio. Saranno garantite solo la tenuta di un’udienza a settimana e gli atti indifferibili e urgenti. Negli ultimi 15 mesi i giudici di pace hanno scioperato già 11 volte, per un totale di 115 giorni di sciopero, con slittamento di milioni di cause. I giudici di pace contestano l’incostituzionale riforma della magistratura di pace ed onoraria voluta dal Ministro Orlando, che precarizza ulteriormente la categoria, limitando l’impiego dei giudici a 2-3 giorni la settimana, prevedendo una paga più bassa di una colf o di una badante, ponendo i contributi previdenziali integralmente a carico dei magistrati, non riconoscendo tutela alcuna in caso di malattia o gravidanza. Le forze politiche che hanno vinto la elezioni hanno manifestato la volontà di modificare radicalmente, se non abrogare, la riforma della magistratura onoraria voluta dal Ministro Orlando, il quale sta ponendo in essere atti che contrastano insanabilmente con tale volontà politica. In particolare sono stati banditi 26 concorsi per giudici di pace e vice procuratori onorari, apparentemente per 400 posti, in realtà per completare tutte le dotazioni organiche attualmente scoperte e determinate con un recentissimo decreto ministeriale in 8.000 posti.(