Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Giovani & lavoro – Concorso per 2mila posti nella Marina Militare.

redazione

Un mese di tempo per diventare un professionista del mare. Fino al 26 settembre è possibile partecipare al bando di reclutamento 2018 – pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 22 agosto 2017 – di 1.920 volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) nella Marina Militare. I quasi 2mila posti a concorso sono così distribuiti:  920 per il Corpo Equipaggi Militari Marittimi (CEMM), così distribuiti: 725 per il settore d’impiego navale; 120 per il settore d’impiego anfibi; 30 per il settore d’impiego incursori; 15 per il settore d’impiego palombari; 15 per il settore d’impiego sommergibilisti; 15 per il settore d’impiego componente aeromobili;   1.000 per il Corpo delle Capitanerie di Porto (CP), così distribuiti: 994 per le varie categorie, specialità, abilitazioni; 6 per il settore d’impiego componente aeromobili. I concorrenti che faranno domanda di accesso ad una delle Forze Speciali/Componenti Specialistiche (Incursori, Palombari, Sommergibilisti, Anfibi e Aeromobili) sosterranno delle apposite prove di efficienza fisica, visite mediche specialistiche ed accertamenti attitudinali per verificare il possesso dei requisiti richiesti per l’impiego. I ragazzi in possesso di tali requisiti e che rientreranno tra i vincitori, saranno immessi con il 3° incorporamento dei VFP1 2018 (nel mese di settembre 2018; gli Anfibi saranno immessi anche con il 4° incorporamento a novembre 2018) e proseguiranno un iter di formazione (corso specialistico) che gli consentirà di conseguire un titolo propedeutico alla partecipazione ad un concorso straordinario per VFP4.

Possono partecipare al reclutamento coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana; b) godimento dei diritti civili e politici; c) aver compiuto il 18° anno di età e non aver superato il giorno del compimento del 25° anno di età; d) non essere stati condannati per delitti non colposi oppure non essere imputati in procedimenti penali per delitti non colposi; e) non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia, a esclusione dei proscioglimenti a domanda e per inidoneità psico-fisica; f) aver conseguito il diploma di istruzione secondaria di primo grado (ex scuola media inferiore); g) non essere stati sottoposti a misure di prevenzione; h) aver tenuto condotta incensurabile; i) non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato; j) idoneità psico-fisica e attitudinale per l’impiego nelle Forze Armate in qualità di volontario in servizio permanente; k) esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool e per l’uso, anche saltuario od occasionale, di sostanze stupefacenti nonché per l’utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico; l) non essere in servizio quali volontari nelle Forze Armate. I candidati che hanno proposto domanda per uno dei settori d’impiego delle Forze speciali e Componenti specialistiche devono essere, inoltre, in possesso dell’idoneità psico-fisica e attitudinale specifica prevista dalla pubblicazione SMM/IS/150 dello Stato Maggiore della Marina e dal decreto del Ministro della difesa 16 settembre 2003 – citati entrambi nelle premesse – nonché dei seguenti ulteriori requisiti: ‘CEMM incursori’: solo di sesso maschile; ‘CEMM sommergibilisti’: possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado valido per l’iscrizione all’Università; ‘Componente aeromobili’: possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado valido per l’iscrizione all’Università. Tutti i requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenzadel termine per la presentazione delle domande e mantenuti, fatta eccezione per quello dell’eta’, fino alla data di effettiva incorporazione, pena l’esclusione dal reclutamento.

La domanda di partecipazione – disponibile sul portale dei concorsi on-line del Ministero della difesa – potrà essere presentata dal 28 agosto 2017 al 26 settembre 2017, per i nati dal 26 settembre 1992 al 26 settembre 1999, estremi compresi. Per poter partecipare al concorso, i candidati dovranno accedere al proprio profilo nel portale dei concorsi, scegliere il concorso al quale intendono partecipare e compilare on-line la domanda di partecipazione. I concorrenti, prima dell’inoltro della domanda di partecipazione, dovranno predisporre la copia per immagine (un file in formato PDF, possibilmente in bianco e nero, per ciascun titolo dichiarato, con dimensione unitaria massima di 1 MB) della documentazione attestante il possesso dei titoli di merito dichiarati nella domanda stessa, limitatamente alla seguente documentazione: brevetto di assistente bagnanti o di bagnino di salvataggio; brevetto di subacqueo; brevetto di istruttore di nuoto; brevetto di maestro di salvamento o di istruttore nelle arti marinaresche per il salvataggio; brevetto di istruttore di vela.