Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Giffoni Macedonia Youth Festival: a Skopje cultura e cinema e digitale

redazione

Cinema, teatro, musica ma anche fotografia, danza, ambiente e corretto utilizzo del web sono il cuore della settima edizione di Giffoni Macedonia Youth Festival, dal 12 al 17 ottobre a Skopje. Il progetto è sostenuto, per l’Italia, anche dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali, dal Ministro della Cultura macedone, dall’Agenzia Nazionale per il Cinema  della Macedonia del Nord ed è organizzato da Giffoni Opportunity insieme all’associazione macedone Planet M. “L’attività di Giffoni Opportunity in Macedonia – sottolinea il direttore, Claudio Gubitosi – segue il percorso intrapreso nel 2013 per coinvolgere tutta l’area dei Balcani in un progetto formativo e culturale che cresce anno dopo anno. Giffoni, ancora più fortemente in occasione del suo 50ennale, non solo esporta un brand che ha raggiunto risultati strabilianti, ma vuole diffondere un nuovo concetto di incontro e confronto con le nuove generazioni di diverse aree del mondo. Dopo l’Albania dove siamo stati impegnati per tanti anni, in Macedonia abbiamo trovato una realtà fantastica, ragazze e ragazzi preparatissimi e dalla partecipazione attiva, organizzazioni culturali, istituzioni locali e nazionali che si sono immediatamente strette intorno all’evento e sono assolute protagoniste. Non basta, dopo Skopje molte città della Macedonia del Nord saranno toccate da un tour che coinvolgerà oltre 30mila studenti. Desidero ringraziare anche la nostra Ambasciata di Italia a Skopje, nella persona dell’ambasciatore Carlo Romeo, il direttore di Giffoni Macedonia Darko Basheski e il direttore dell’Agenzia Cinematografica Macedone Gorjan Tozija”. La formula dell’evento seguirà il format consolidato del Giffoni Film Festival, con una giuria internazionale suddivisa in tre gruppi: juniors (dai 10 ai 14 anni), cadets (dai 14 ai 16 anni) e seniors (dai 16 ai 19 anni). Protagonisti oltre 600 giovani provenienti da nove nazioni quali Italia, Bulgaria, Serbia, Croazia, Romania, Ucraina, Russia, Georgia e Azerbaijan.