Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Frodi, 11.000 bottiglie di vino contraffatto sequestrate

redazione

Undicimila bottiglie di vino finto IGT e mille litri di finto olio di oliva extravergine sequestrati: sono questi i risultati degli ultimi controlli effettuati dai Carabinieri del Nucleo per la Tutela della Salute Nas, nell’ambito delle frodi alimentari. In particolare, in un’ampia attività d’indagine in provincia di Mantova, Cremona, Modena e Pisa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Parma, gli uomini dell’Arma hanno scoperto la produzione di almeno 11 mila bottiglie di vino rosso con Indicazione Geografica Tipica Toscana e a marchio ‘Tignanello’, riempite con vino di qualità inferiore e destinate al mercato nazionale ed estero, soprattutto Germania e Belgio. Le indagini si sono sviluppate attraverso accertamenti presso aziende produttrici di vino e di packaging, nonché presso servizi di corriere e di autonoleggio. Le persone indagate, in stato di libertà e in stato di arresto, sono complessivamente nove. I Nas di Ancona, invece, al termine di un’ispezione in un frantoio marchigiano, hanno sequestrato mille litri di olio di oliva dal valore di circa 15.000 euro: era classificato come extravergine, quando invece le analisi di laboratorio hanno dimostrato che il prodotto era di qualità inferiore. L’indagato, il legale responsabile della ditta, dovrà rispondere del reato di frode in commercio. A Milano, nell’ambito di controlli sui prodotti contenenti sostanze pericolose per la salute, i Carabinieri hanno sequestrato una cinquantina di bombolette spray di smalto rapido con etichetta non conforme ai requisiti. Inoltre hanno denunciato alle autorità competenti un commerciante accusato di importare da paesi extra UE parrucche composte da capelli umani: venivano infatti introdotte in Italia come sintetiche per eludere i controlli in materia sanitaria. Nel corso della perquisizione sono stati sequestrati 20 kg di ciocche di capelli umani e contanti per un valore di 50.000 euro.