Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Frana sulla Costiera Amalfitana, aumentano le corse dei pullman e i collegamenti via mare

redazione

Intensificare le corse dei pullman e istituire nuovi collegamenti via mare per fronteggiare l’emergenza provocata dalla frana caduta sulla strada provinciale 163 “Amalfitana” nel comune di Maiori. È quanto stabilito questa mattina in Prefettura a Salerno nel corso di un incontro presieduto dal prefetto Francesco Russo. Al tavolo tecnico hanno preso parte la Provincia di Salerno, i comuni della Costiera, il comune di Corbara, i rappresentanti della Sita Sud e Travelmar. Gli enti, d’intesa, hanno stabilito che le strade alternative dovranno essere dedicate al trasporto pubblico delle persone, mentre, per il trasporto di merci le aziende dovranno munirsi di mezzi di piccole dimensioni più compatibili con la situazione di dissesto stradale delle arterie alternative. I comuni di Maiori, Tramonti e Corbara, insieme alla Provincia, hanno sottoscritto un accordo per controllare le arterie alternative e fare in modo che vengano rispettati i limiti di circolazione. La Sita, azienda che si occupa del trasporto pubblico, potenzierà già da domani le corse che passeranno attraverso il percorso alternativo del valico di Chiunzi. Ma sarà intensificata anche la tratta Salerno-Cetara, in modo da consentire l’interscambio via mare tra Cetara e Maiori e la successiva corsa da Maiori ad Amalfi, sia nei giorni feriali che nei festivi. La Travelmar, infatti, istituirà servizi straordinari di collegamento marittimo tra i porti di Maiori e Cetara, in coincidenza con le corse del servizio pubblico della Sita. La società si è resa disponibile anche ad anticipare a gennaio alcuni collegamenti marittimi, qualora l’emergenza dovesse protrarsi nel tempo. I tempi per la riapertura della strada, nonostante gli interventi disposti da Genio Civile e comune di Maiori, si prevedono abbastanza lunghi.