Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Formazione – Presentato il primo anno dell’università del volontariato

redazione

Centocinquanta ore di formazione tra corsi obbligatori e specialistici, short master e stage. E’ questo il percorso formativo dell’università del volontariato presentato stamane all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa a Salerno. Presso la sede di Salerno, in via Matteo Della Porta, i rappresentati dell’Università Suor Orsola e Sodalis Csv Salerno hanno illustrato ai partecipanti le attività formative di questo primo anno. Un percorso formativo dedicato a volontari della provincia di Salerno e studenti del Suor Orsola Benincasa di Salerno. L’iniziativa, la prima in Campania, è promossa da Sodalis CSV Salerno e rientra nel percorso “Università del Volontariato” ideata da Ciessevi Milano (Centro Servizi della Città metropolitana di Milano), attività a cui Sodalis ha aderito nel 2016. Attive attualmente in Italia le sedi di: Milano, Bologna, Treviso, Ferrara, Cosenza, Bari e Salerno. L’attività formativa vedrà la partecipazione di 25 tra studenti dell’ateneo e volontari iscritti alle organizzazioni di volontariato e agli enti del terzo settore della provincia di Salerno. Sede formativa l’università Suor Orsola Benincasa di Salerno. Il percorso universitario completo prevede 3 corsi base obbligatori, 2 corsi specialistici a scelta, 1 short master a scelta ed uno stage presso una Odv. L’Università riconosce per l’intero percorso n. 30 crediti formativi. A conclusione delle attività, i partecipanti riceveranno il diploma dell’università del volontariato. L’obiettivo dell’università del volontariato è di accrescere le competenze e le conoscenze dei volontari  – commenta Agostino Braca, presidente di Sodalis Csv Salerno – e permettere agli studenti di avvicinarsi al mondo del non profit come occasione di arricchimento culturale e professionale. Tutte le informazioni su come iscriversi al percorso formativo sono presenti sul sito www.csvsalerno.it.